Toxoplasmosi, come fare prevenzione in gravidanza

da , il

    Toxoplasmosi, come fare prevenzione in gravidanza

    Come fare prevenzione per la toxoplasmosi in gravidanza? La toxoplasmosi è una malattia infettiva causata dal Toxoplasma gondii, un parassita che può infettare varie specie di animali tra cui i gatti, ma anche i bovini, i suini e gli ovini. Generalmente la toxoplasmosi è asintomatica e guarisce anche spontaneamente. Delle precauzioni in più, invece, devono essere adottate in gravidanza, quando la toxoplasmosi, se trasmessa al feto, può avere delle conseguenze anche molto serie. Purtroppo, non esiste un vaccino per la toxoplasmosi in gravidanza, per cui, a maggior ragione, è importante fare prevenzione. Per la prevenzione della toxoplasmosi in gravidanza occorre adottare alcuni accorgimenti nell’igiene e nell’alimentazione.

    Per la prevenzione della toxplasmosi in gravidanza è necessario anzitutto avere attenzioni particolari per l’alimentazione. In questo senso è consigliato evitare di mangiare uova crude, carne cruda o poco cotta e gli insaccati e i salumi (unica eccezione il prosciutto cotto). Per la prevenzione della toxplasmosi in gravidanza, poi, è necessario prestare attenzione all’igiene. In partcolare, occorre lavare con molta cura la frutta e la verdura; a questo scopo si può anche utilizzzare il classico bicarbonato. A differenza di quanto credono molte donne, invece, per la prevenzione della toxoplasmosi in gravidanza non è necessario non avere a che fare con i gatti. Avere un gatto in casa, infatti, non è di per sè controindicato, ma è importante adottare alcuni accorgimenti. In questo senso si deve prestare particolare attenzione alla lettiera del gatto, che non deve essere mai toccata a mani nude, ma sempe con i guanti. Anche il terreno può essere contaminato per cui, per la prevenzione della toxoplasmosi in gravidanza, è consigliato utilizzare i guanti quando si fa giardinaggio.