Viaggiare sicuri con i bambini: regole e consigli

da , il

    Viaggiare sicuri con i bambini: regole e consigli

    Le regole e i consigli che si possono dare ai genitori per viaggiare sicuri con i bambini sono diversi. I piccoli, infatti, devono essere seguiti con attenzione anche durante gli spostamenti, soprattutto se i genitori decidono di viaggiare con i bambini all’estero. In questi casi, infatti, potrebbe nascere anche l’esigenza di sottopporre a particolari vaccinazioni i più piccoli. Ovviamente, poi, le cautele devono essere maggiori con i neonati. Vero è che, anche quando si viaggia in aereo, in treno, in barca, piuttosto che in camper, gli accorgimenti da adottare con i bimbi per proteggerli sono diversi. Quali, dunque?

    In auto

    Come devono viaggiare i bambini in macchina? Sicuramente gli spostamenti in auto con i piccoli sono i più frequenti, ma possono rivelarsi comunque insidiosi per la loro incolumità. Per questo nel tempo, anche i pediatri, hanno suggerito una serie di regole di condotta e di accorgimenti che mamma e papà farebbero bene ad adottare ad ogni viaggio. In auto, anzitutto, i bambini dovrebbero viaggiare seduti sul seggiolino (scelto adeguatamente anche in base alla loro età) o sul cuscino omologato e accuratamente protetti dalla cintura di sicurezza. In particolare, per capire se il seggiolino va ancora bene o no per il bimbo, basta seguire questa indicazione: bisogna passare a seggiolini di gruppo successivo quando le spalle del piccolo superano di 2 cm l’attacco delle cinture dorsali con il poggiatesta nella posizione più alta. Inoltre, come prevede il Codice della strada, i bambini fino a 12 anni devono viaggiare sul sedile posteriore. Ovviamente si raccomanda ai genitori di tenere anche una guida fluida (evitando brusche frenate) e di mantenere un’adeguata distanza di sicurezza dal veicolo che precede (così facendo si potrà frenare in sicurezza senza troppa veemenza). Se dovete affrontare un viaggio lungo, poi, fate delle soste. I bambini hanno bisogno di muoversi; fate una pausa ogni due ore nei viaggi lunghi e programmate le soste in modo tale da avere a disposizione aree attrezzate. Durante il viaggio, invece, evitate di dare ai bambini bottiglie di vetro o altri oggetti in grado di rompersi. Fate bere sempre i bambini durante il viaggio, preferendo acqua semplice. Se vogliono mangiare qualcosa (per evitare il mal d’auto) optate per dei cibi secchi (come un pacchetto di crackers). Non esponete i bambini al fumo passivo in auto, perchè nell’abitacolo chiuso la nicotina viene inalata maggiormente. Infine, ricordate di non lasciare mai soli i bambini in auto, neppure con i finestrini aperti e a maggior ragione se c’è il sole caldo. A prescindere dalle condizioni climatiche, comunque, non lasciate mai e poi mai i bimbi in auto da soli, neppure per pochi minuti.

    In treno

    I genitori che si spostano in treno sono sempre più numerosi. Il viaggio può essere anche piuttosto lungo. Per questo si consiglia di sistemare i bambini nel modo più confortevole possibile. Se manifestano il desiderio di alzarsi, al di là di qualche minuto per sgranchirsi le gambe, poi, spiegate che non è possibile. Munitevi anche di qualche gioco per distrarli e di acqua e cibi secchi da somministrare durante il viaggio. Se sono neonati, i bambini possono viaggiare anche in braccio, per brevi periodi. Per il resto, seguite le istruzioni del personale di bordo.

    In nave

    In nave e in barca, per proteggere i bambini, adottate tutte le misure di sicurezza indicate dal personale di bordo. Tenete, però, sempre a portata di mano un anti-nausea. In farmacia ne trovate di specifici per i bimbi, anche sotto forma di caramelle.

    In aereo

    A che età possono viaggiare i bambini in aereo? E come aiutarli a superare la paura del volo? Non esiste un’età prestabilita; questo è quanto è previsto oggi dalle compagnie aeree. In alcuni casi, poi, i bambini fino ad una certa età, possono viaggiare anche gratis. Informatevi, invece, per ciascuna compagnia di viaggio, su tutti i documenti che dovete portare con voi ed esibire a richiesta. Per infondere tranquillità ai bambini, poi, portate dei libri o dei fumetti che possano leggere durante il viaggio in aereo. In alternativa, ascoltate della buona musica. Per qualsiasi altro problema, chiedete al personale di bordo.

    In camper

    Se decidete di viaggiare con i bambini in camper, invece, attrezzatelo con una cassetta del pronto soccorso, un kit di farmaci potenzialmente utili per tutta la famiglie e con le medicine o i rimedi per il mal d’auto. Inoltre, spiegate ai bambini quali sono i confini che non vanno superati: la sbarra che chiude il campeggio, il bordo del lago, ecc. Per evitare problemi, poi, se avete bambini molto piccoli, scegliete una destinazione che sia più adatta a loro, quindi un campeggio a misura di bambino, con aree attrezzate per i più piccoli. Non dimenticate i giochi da viaggio per intarattenerli mentre raggiungete la vostra meta delle vacanze. Il camper ideale per chi viaggia con i bambini, poi, è quello con la mansarda, perchè sopra la cabina si realizza uno spazio tutto per loro, dove dormire e giocare insieme.