Wii e bambini: i videogiochi non sostituiscono l’attività fisica

da , il

    Wii e bambini: i videogiochi non sostituiscono l’attività fisica

    Ormai quasi tutti i bambini posseggono un video gioco, che si tratti della Wii della Nintendo DS o di altro. Loro lo chiedono e sta poi ai genitori gestire il loro modo di giocare dando dei limiti giusti. Una cosa importantissima, risultato di una recente ricerca inglese, è che la Wii, e i video giochi in genere che includono movimenti fisici, assolutamente non sostituiscono l’attività fisica che si fa con uno sport.

    Il risultato di questa ricerca interesserà anche molti adulti che pensano di fare, giocando con la Wii, dell’attività fisica, ma sarà molto importante diffondere questi risultati tra genitori e bambini, principalmente per contribuire a ridurre l’obesità infantile. Oltre al fatto che fare uno sport per un bambino non è solo una questione di attività fisica, ma anche di socialità, di sana competizione, di sfida e capacità di relazionarsi con gli altri, secondo la ricerca pubblicata sul British journal of Sports and medicine, giocare a dei video games di sport aumenterebbe sì la temperatura corporea e il battito cardiaco come quando si fa sport, ma, i ricercatori hanno anche concluso che lo sforzo compiuto giocando a boxe, tennis e bowling con la Wii, non sarebbe assolutamente paragonabile a quello compiuto nella vita reale.

    L’introduzione di questi nuovi giochi che implicano anche movimento fisico avevano inizialmente fatto sperare in un aiuto contro la sedentarietà dei bambini amanti dei videogame, in effetti il dispendio energetico è superiore con questi giochi rispetto ai giochi sedentari, a seguito di questa ricerca però i ricercatori affermano con decisione che questi aumenti non sono sufficienti per sostituire l’esercizio quotidiano di cui hanno bisogno i bambini durante la crescita.