A Natale mi sposo al cinema il 26 novembre

da , il

    Dopo l’americano Un marito di troppo, nelle sale dallo scorso weekend, ecco che arriva nei cinema domani, 26 novembre, un altro film sul matrimonio, questa volta made in Italy e distribuito da Medusa in ben 550 copie. O meglio, A natale mi sposo è l’ultimo nato della serie di film divertenti sul matrimonio che escono al cinema in prossimità delle festività natalizie per raccontare amori, passioni, fidanzamenti, matrimoni con una punta di romanticismo ma soprattutto con tante allegria.

    Tra i cosiddetti cinepanettoni, questo è il quarto prodotto da Massimo Boldi dopo Olè, Matrimonio alle Bahamas e La fidanzata di papà e dopo la separazione artistica da De Sica e la Filmauro.Diretto da Paolo Costella, A Natale mi sposo vede impegnati nel cast, oltre allo stesso Boldi, Vincenzo Salemme, Nancy Brilli, Massimo Ceccherini, Enzo Salvi, Elisabetta Canalis, Valeria Valeri, Jacopo Sarno, Lucrezia Piaggio, Loredana De Nardis, Ric (Riccardo Miniggio), Teresa Mannino e Simon Grechi. Dopo Olè, Matrimonio alle Bahamas e La fidanzata di papà, la pellicola di Boldi rappresenta l’ultima sfida alla Filmauro e a Christian De Sica dopo la separazione artistica. Boldi ha spiegato di aver voluto inserire nel titolo la parola Natale nonostante sia ormai l’abituale logo utilizzato da Filmauro per i propri cinepanettoni.

    Inizialmente titolo e location del progetto erano altre: Volevamo girare il film nel 2009, si doveva chiamare Matrimonio alle Hawaii – racconta l’attore – ma poi in quel periodo eravamo tutti impegnati sulla lavorazione di una fiction e l’anno successivo era possibile girare in inverno, quindi ho pensato di tornare a un’ambientazione montana, sulla neve, e abbiamo scelto St. Moritz. Alla fine siamo riusciti a coniugare due avvenimenti gioiosi, il Natale e il matrimonio.

    Il film è incentrato sull’erroneo ingaggio del cuoco di una rozza trattoria romana per un matrimonio chic. Da questo equivoco e da tutti i protagonisti della vicenda nascono scene spassose senza dimenticare comunque il tema centrale do ogni cinepanettone che si rispetti: l’amore. Se siete alle prese con la faticosa organizzazione del vostro matrimonio, andare al cinema a vedere A Natale mi sposo mi sembra il modo ideale per allentare un po’ la tensione. E forse sentirsi anche sollevate: la propria situazione, anche se può sembrare disastrosa, non eguaglierà infatti mai ciò che accade nel film, tra disastri, malintesi, colpi di scena.

    Un altro aspetto che fa parlare molto è il confronto tra le bellezze dei due film: Elisabetta Canalis, impegnata appunto in A Natale mi sposo, e Belen Rodriguez che recita invece nella pellicola concorrente, Natale in Sud Africa. Motivo delle chiacchiere è anche il fatto che entrambe saranno conduttrici, al fianco di Gianni Morandi, al prossimo Festival di Sanremo. Nel film di Boldi la Canalis è una wedding planner non troppo sveglia che si innamora alla follia di Massimo Ceccherini che, a gran sorpresa, la respinge perchè la trova troppo soda amando infatti, a più non posso, le donne mature.