Abiti da sposa asimmetrici: da Alessandra Rinaudo a Rosa Clarà, i più belli [FOTO]

da , il

    Gli abiti da sposa asimmetrici sono sempre più presenti nelle collezioni delle grandi maison specializzate nel campo della moda bridal, creazioni audaci dallo stile moderno proposte sia in colorazioni classiche che in toni pastello più vivaci. Realizzati in mikado, organza, tulle e pizzo, i vestiti da sposa di questo tipo sono la prima scelta delle più giovani, ma non solo. Scopriamo insieme quali sono i modelli più belli realizzati finora.

    Gli abiti da sposa asimmetrici rappresentano un’alternativa molto interessante ai bridal dresses corti oppure midi, altrettanto popolari nelle nuove collezioni in questi anni. I modelli asimmetrici hanno la caratteristica di lasciare le gambe scoperte nella parte anteriore ma di continuare in quella posteriore con strascichi lunghi o medi, in alcuni casi anche lunghissimi.

    Nella collezione 2016 di abiti da sposa Alessandra Rinaudo si fanno notare modelli di questo tipo caratterizzati da corpetto rigido e strapless con decori preziosi e cintura gioiello sul punto vita, completati da ampie gonne a ruota in pizzo e organza che si fermano sulle cosce nella parte anteriore, per poi continuare in uno strascico medio interamente ricamato.

    La collezione 2016 di abiti da sposa Rosa Clarà non fa certo eccezione: tra le novità più interessanti compaiono infatti vestiti con carrè in pizzo lungo il corpetto, maniche lunghe e gonna asimmetrica con diversi strati di tulle e organza che aggiungono volume solo ai lati delle gambe. Stesso tipo di forma per le creazioni firmate Galia Lahav e Alessandro Angelozzi Couture, mentre Carlo Pignatelli declina i suoi modelli sia in tinte classiche come il bianco avorio che in versioni rosa cipria con applicazioni floreali romantiche a impreziosire la forma, e persino in nero.

    Delphine Manivet sceglie la forma per i suoi modelli dallo stile anni ’70 con gonne plissè e maniche midi, mentre Yolan Cris contamina il modello con i dettagli decorativi tipici degli abiti da sposa tattoo, vestiti in pizzo dalla lavorazione mesh molto audaci. Forme più classiche per Naeem Kahn, mentre Antonio Riva premia abiti asimmetrici con gonne formate da diversi strati di rouches e volants.

    Abiti con inserti gioiello per Nicole Spose, modelli in tulle dal deciso mood etno-chic per David Fielden, varianti con voluminosi strascichi e sottogonna per Emè di Emè. Date uno sguardo agli abiti da sposa asimmetrici che abbiamo selezionato nelle immagini della nostra fotogallery, qual è il modello che sognate di indossare nel giorno più bello della vostra vita?