Abiti da sposa solidali: per spose senza soldi né dote

da , il

    Abiti da sposa solidali: per spose senza soldi né dote

    Dopo le bomboniere solidali, arrivano anche gli abiti da sposa solidali! Cosa vuol dire solidali? Che provengono da un gesto di solidarietà. Hanno tutti questa caratteristica gli abiti da sposa ospitati presso lo sportello Vintage dell’ex asilo comunale di Gerenzago, in provincia di Pavia.

    Lì, le spose senza dote e con scarse possibilità economiche possono trovare abiti da sposa solidali, ma non solo: scarpe, borse, accessori per andare all’altare a costo zero. O, in base alla possibilità, lasciando un’offerta per aiutare le attività dell’associazione ‘Girasoli’ che rende loro questo utile servizio.

    Gli abiti da sposa solidali provengono dagli armadi di spose giovani e anziane. Divorziate o semplicemente con poco spazio per il cambio di stagione. Si tratta di vestiti puliti, stirati, in ottimo stato. ‘Se c’è qualche ragazza che deve sposarsi e, magari, non ha i soldi per comprare un abito nuovo può venire qui‘ spiega Pierangela Cantoni, una delle signore che, ogni giovedì pomeriggio accoglie i bisognosi e cerca di trovare abiti adatti alle esigenze di ciascuno tra le file di appendini sui bordi della stanza.

    C’è un abito da sposa lungo color crema in pizzo spagnolo taglia 40/42 completo di coprispalle, sottoveste, guanti di raso: è stato donato da una giovane signora appena divorziata: desiderosa di liberarsi di ogni ricordo, giarrettiera compresa.

    Altri due sono arrivati in occasione di un mercatino e una sfilata e hanno un gusto più retrò: uno bianco spruzzato di fiori con maniche e strascico a balze e una fascia blu che stringe la vita, perfettamente vintage nella sua originalità anni Settanta un po’ freak. La taglia sembra una 42-44, il tessuto è organzina. E a donarlo è stata una zia, forse stanca di tenerlo nell’armadio per la nipote. L’altro, pizzo e voile, ha il collo alla coreana e le maniche a sbuffo, in stile Abba anni Ottanta.

    Insomma, ce n’è per tutti i gusti! E in tempi di crisi l’iniziativa di raccogliere abiti da sposa solidali e farne dono alle spose più sfortunate ci pare davvero azzeccatissima!