Abito da sposa stile anni 60: una moda che ritorna

da , il

    Abito da sposa stile anni 60: una moda che ritorna

    La moda è così: si evolve, fa dei giri immensi per poi tornare al punto di partenza. La moda sposa non è molto diversa in questo senso, per questo l’abito da sposa stile anni 60 così elegante, ricercato e curato nei minimi dettagli, è tornato prepotentemente di moda in quest’ultima stagione.

    L’abito da sposa stile anni 60 ha delle linee semplici, ma si tratta di una semplicità costruita ad arte, non certo lasciata al caso, per questo la scelta dei materiali e la modellatura sono due aspetti fondamentali che contraddistinguono questo genere di abito.

    Gli anni 60 furono quelli in cui l’abito da sposa aveva smesso di essere quello tradizionalmente inteso, una sorta di divisa stereotipata da indossare per l’occasione per intenderci, ma iniziò ad essere personalizzato, vale a dire costruito su misura per la sposa. Proprio per questo motivo, gli stilisti che oggi tentano di far rivivere nelle proprie creazioni l’abito da sposa stile anni 60 lo fanno ispirandosi a quel criterio.

    L’abito da sposa stile anni 60 è una scultura da plasmare sul corpo della sposa, per questo è sempre molto femminile, caratterizzato da linee scivolate, morbide, semplici, ma impreziosito da tessuti pregiati come il taffetà di seta, il raso, il mikado, il tulle e il faille.

    Quando si fa riferimento all’abito da sposa in stile anni 60 non ci viene evocata subitaneamente un’immagine unica, come avviene per esempio per l’abito da sposa anni 50: bustino stretto e gonna ampia a palloncino.

    L’abito da sposa stile anni 60, infatti, può essere scollato a barchetta o tagliato a bustier, arricchito da decorazioni in tulle o in pizzo. Le gonne possono essere lunghe o corte, candide o disegnate da preziosi motivi floreali (vi ricordate l’abito che Givenchy disegnò per Audrey Hepburn?), a balze formate da fiocchi o morbidamente drappeggiate o ancora ridottissime per lasciare in bella vista le gambe. Non di rado un abito da sposa stile anni 60 poteva essere un tubino corto come quello indossato dalla divina Audrey Hepburn in occasione del suo matrimonio con Andrea Dotti. L’abito corto poteva essere accompagnato da uno spolverino della stessa lunghezza (il cosiddetto abito cappotto) o da mini giacchini stravaganti.

    A creare lo stile 60, più che il modello dell’abito che la sposa indossava erano gli accessori rappresentati dal tradizionale strascico in tulle, i gioielli di perle a triplo filo, i ricami sui corpini e a volte anche sulle gonne e le scarpe, basti pensare all’abito da sposa indossato da Grace Kelly, che dal giorno del suo matrimonio con Ranieri di Monaco divenne un’autentica icona dello stile glam-chic. Ma anche accessori meno seriosi, ma originali e sbarazzini come cerchietti e diademi per le acconciature, ballerine ai piedi e foulard bianco in testa. Non ultimi gli immancabili occhialoni scuri con il contorno bianco o ultra decorato, come quelli delle dive di Hollywood.