Abito da sposa tutto da mangiare

da , il

    Abito da sposa tutto da mangiare

    Avete certamente già sentito parlare di vestiti commestibili, ricordate le mutandine incriminate perché presunte tossiche? Oggi tornano gli abiti da mangiare, ma non si tratta di abiti qualunque stiamo parlando del vestito per il giorno più importante nella vita di una donna: l’abito da sposa! Quale può essere il senso di creare un vestito da sposa tutto da gustare? Lo scopo di questa insolita creazione è particolare: gli abiti da sposa realizzati da Juan Manuel Barrientos sono stati pensati oltre che come splendido ornamento del corpo della sposa, anche come insolito regalo per lo sposo, che avrebbe così l’opportunità di assaporare fino in fondo il suo bocconcino…ma non sarà troppo mangiarlo tutto?

    Rischiamo che alla fine dell’abito lo sposo, più che la voglia di andare oltre, si trovi soltanto con forti dolori di pancia o con una crisi diabetica!

    Chi è nella vita l’inventore di questo dolce vestito?

    Juan Manuel Barrientos non è un designer e non si intende nemmeno di moda, si occupa in realtà di cucina ed è uno chef colombiano!

    L’idea non è nemmeno nata dalla sua fantasia gli è stata suggerita da un cliente e a quel punto Juan ha preso la palla al balzo e ha dato vita a questo insolito manicaretto.

    Gli abiti da sposa che sono stati esposti al Colombiatex Fashion di Medellin, sono realizzati con oltre 2000 petali di zucchero glassati e altri materiali commestibili e sono stati accompagnati da accessori tutti da mangiare, come bracciali, collane o bouquet.

    Cosa sarà rimasto di non commestibile in questo matrimonio?!

    Sposo assaggia l'abito