Auto per la sposa, quale scegliere?

da , il

    Auto per la sposa, quale scegliere?

    Se amate le tradizioni e non volete tralasciare alcun dettaglio allora è bene prendere in considerazione ogni momento dell’arrivo della sposa, arrivo che chiede oltre ai canonici minuti di ritardo e il padre a fianco, anche l’auto adeguata all’evento. La scelta varia, anche se è bene ricordare che tra le più amate si posizionano le auto di lusso o le auto d’epoca, a pari merito con la carrozza se proprio desiderate esagerare. L’auto della sposa a fine cerimonia diventerà l’auto ufficiale del matrimonio, mai sottovalutare le tradizioni. L’auto in questione è solitamente addobbata da fiori bianchi, preferibile un’unica composizione adagiata sul lunotto posteriore, e nastri o tulle. Sulla vettura la sposa siede sempre sul sedile posteriore, accompagnata all’arrivo dal padre seduto alla sua destra.

    La scelta dell‘auto matrimonio richiede qualche momento di attenzione, perchè spesso ritenuta simbolo della vita matrimoniale, come se attraverso la vettura si auspicasse ogni bene alla nuova coppia. Quando avete deciso il modello siate molto pignoli nell’analisi della carrozzeria e degli interni, non vorrete presentarvi con le toppe. La prenotazione dell’auto è bene farla due mesi prima delle nozze, da ricordare che il matrimonio tradizionale predilige l’auto d’epoca,

    All’uscita la coppia siederà sui sedili posteriori, lei a destra e lui a sinistra, mentre l’auto aprirà il corteo in loro onore, il conducente è solitamente un fratello, o comunque un parente, salvo autista fornito dall’autonoleggio.

    Il galateo nozze prevede che lo sposo apra la porta alla sposa per permetterle di salire, il momento della discesa invece lo stesso gesto verrà fatto dal papà della sposa. Ora una chicca, suonare il clacson dietro all’auto degli sposi è considerata maleducazione anche se oggi viene erroneamente considerata un’azione folcloristica.