Bomboniere di matrimonio in fimo: un’idea creativa

da , il

    Bomboniere di matrimonio in fimo: un’idea creativa

    Oggi voglio suggerirvi come realizzare delle bomboniere di matrimonio in fimo, la pasta sintetica facilmente modellabile e termoindurente con la quale potrete creare o decorare gli oggetti più disparati, spendendo poco e ottenendo dei risultati davvero eccellenti.

    L’aspetto più bello di confezionare in casa delle bomboniere di matrimonio, in fimo o, in qualsiasi altro materiale è che in questo modo gli sposi riescono a regalare veramente qualcosa di personale (nel senso del creato da loro, con le loro mani) ai propri ospiti. Tutto quello che occorre è una discreta manualità, fantasia a volontà e la giusta dose di pazienza e il fimo naturalmente! Allora che aspettate, al lavoro!

    La prima cosa da stabilire è quale oggetto realizzare, a seconda della vostra abilità e disponibilità di tempo potrete optare per qualcosa di più o meno semplice: dai fiorellini, agli animaletti fino a alle coppie di sposini (che sono molto di moda). Potete scegliere di realizzare le vostre bomboniere tutte uguali (anche se nessuna sarà perfettamente identica all’altra con una lavorazione artigianale) o creare oggettini simili, nel senso della stessa categoria (fiori, animaletti, torte) introducendo piccole varianti nella forma e nel colore.

    Stabilito questo dovrete attrezzarvi con della pasta fimo nei colori che vi servono (in commercio esistono all’incirca 72 colorazioni diverse), colla vinilica e porporina bianca per decorare (farà ottenere alle vostre bomboniere un’effetto brillante) o in alternativa della vernice lucidante.

    Se avete un minimo di dimestichezza nel settore, saprete che esistono tante paste sintetiche e le differenze fra l’una e l’altra consistono essenzialmente nel grado di solidità, di temperatura di cottura, ma sopratutto di morbidezza della pasta durante la lavorazione. Dal momento che dovrete realizzare diversi oggetti, vi consiglio di optare per la cosiddetta pasta di Fimo Soft che è più malleabile e facile da lavorare e in genere è consigliata ai principianti. Ad ogni modo, come lavorare il fimo è qualcosa che si impara lavorandolo, appunto!

    Vi do qualche consiglio: se dovete incollare due pezzi di pasta, non è necessario che usiate la colla, basterà che facciate una leggera pressione con le dita sui 2 pezzi e li unirete. Se si tratta di più pezzi o pezzi che desiderate aggiungere dopo una prima cottura allora avvaletevi della colla. Una volta ultimata la bomboniera immergete un dito nella porporina e toccatela senza premere, così che qualche brillantino resti sulla superficie o in alternativa date una mano di vernice lucidante che rinforza il contrasto dei colori e protegge le creazioni dando luminosità alla pasta. Per le parti piccole potete usare uno stuzzicadenti, per le altre è sufficiente un pennellino.

    Per cuocere le vostre bomboniere potete utilizzare il forno di casa o in alternativa un fornello elettrico. Disponetele su un foglio di carta al forno e fate cuocere a 130°C per 15-30 minuti (il tempo di cottura dipende dalla grandezza dell’oggetto che realizzate, per le miniature piccole bastano 15 minuti, ma se si tratta di oggetti un po’ più grandi – vedi gli sposini – ve ne occorrono almeno 30). Ad ogni modo, lasciare in forno per un tempo superiore non le farà bruciare, non è il tempo, infatti, che conta nella cottura del fimo, ma piuttosto la temperatura. Se è troppo calda le vostre bomboniere bruceranno, se non lo è abbastanza rimarranno morbide. Dopo che avrete sfornato le vostre bomboniere lasciatele raffreddare. Una volta fredde incollate le varie parti fra di loro e le vostre bomboniere sono pronte!

    Realizzare delle bomboniere di matrimonio in fimo oltre che creativo è anche conveniente, un panetto di pasta fimo, infatti, costa all’incirca 1.60 euro e basta per fare davvero molte bomboniere. Lo potete trovare nelle cartolerie o nei negozi di articoli per l’arte.