Bomboniere equosolidali per un matrimonio responsabile

da , il

    Bomboniere equosolidali per un matrimonio responsabile

    Se siete fra quelle che pensano che la bomboniera sia una cosa antiquata, un gadget inutile ma pur sempre un must irrinunciabile il mio consiglio è quello di optare per le bomboniere equosolidali. Scegliere bomboniere equosolidali per il proprio matrimonio, infatti, non solo farà di voi degli sposi attenti e responsabili, ma vi garantirà un sicuro figurone con i vostri invitati.

    Le bomboniere scelte fra gli oggetti del commercio equosolidale risultano, infatti essere fra le più originali e di tendenza del momento: si va dalla semplice scatolina di bambù alla bottiglia di vino confezionata in iuta.

    Non solo, la nuova moda ha investito pure partecipazioni di nozze che sono diventate equosolidali e abiti da sposa equosolidali. Ma perché farlo?

    Bomboniere solidali

    bomboniere equosolidali per un matrimonio responsabile

    Attenzione decidere per l’oggetto prodotto e commercializzato in modo più equo non si traduce necessariamente in un gesto di mera carità buonista, ma nella volontà consapevole di incidere attraverso il proprio gesto concreto al cambiamento del mondo e al contempo tirarsi fuori da logiche di mercato spregiudicate e null’affatto trasparenti. Vi siete mai domandati quanto di ciò che paghiamo va effettivamente al produttore dell’oggetto acquistato? Se anche l’aveste fatto, con un prodotto della grande distribuzione non c’è praticamente modo di saperlo. Diversamente, grazie alla politica della trasparenza dei prezzi, concorrere al commercio equosolidale vuol dire partecipare in maniera paritaria alla catena di commercializzazione. Inoltre per gli sposi che amano la natura esiste la possibilità di acquistare bomboniere in materiale ecologico i cui proventi serviranno a finanziare progetti rivolti alla salvaguardia ambientale.

    Commercio equo e solidale

    bomboniere equosolidali3

    L’epoca delle porcellane di limoges è definitivamente tramontata – e per fortuna dico io – quindi se volete dare un senso ad una spesa che molte volte viene vissuta come necessaria (senza in fondo esserlo davvero) e al contempo lasciare ai vostri amici e parenti un ricordo del giorno più importante della vostra vita, tanto vale che lo facciate trasmettendogli insieme ad un oggetto l’idea di poter contribuire al benessere di chi per una pura casualità è nato dall’altra parte del mondo.