Bouquet di confetti: un’idea originale per le bomboniere di nozze

da , il

    Bouquet di confetti: un’idea originale per le bomboniere di nozze

    I wedding planner sono pronti a scommettere che il matrimonio appena celebrato fra l’erede al trono d’Inghilterra e la bella Kate Middleton è destinato a fare tendenza.

    Dall’abito al buffet - c’è da scommettere – che ogni aspetto delle nozze del secolo diventerà una potenziale richiesta da parte di chi si apprezza a convolare a nozze da qui a breve. Tra gli oggetti cult, uno in particolare ci sembra potenzialmente adatto a divenire un classico per la scelta delle bomboniere.

    L’oggetto in questione è il bouquet di confetti di Sulmona che l’associazione Ars – Azione di Ricerca e Sviluppo, ha offerto in dono a William e Kate in occasione delle nozze reali inglesi.

    L’arte di realizzare i fiori di confetti esisteva già dal XV secolo, nata presso il monastero di Santa Chiara dove i confetti venivano legati con fili di seta per la realizzazione di grappoli e rosari. Questa tradizione oggi è ancora viva grazie ad alcune famiglie di Sulmona. Tra queste la famiglia Giorgi. Le sorelle Laura e Sara Giorgi continuano a tutt’oggi la tradizione della lavorazione dei confetti tramandatagli dal nonno Gino Giorgi che dal 1953 esercitava questa professione.

    Esistono diverse composizioni. La più gettonata per il matrimonio di solito è quella del bouquet con un tris di rose d’argento realizzato con 9 petali grandi e 3 roselline centrali bianche e argentate, 3 foglie plastificate e un velo bianco con bodino argentato. Ma ci sono anche i mazzolini: realizzati con 3 fiorellini con un tondino centrale e 5 petali piccoli ciascuno, corolla di carta crespa verde bandiera, realizzabile in tutte le lunghezze e colori. Ideale anche come segnaposto.

    Su ciascun confetto può essere inciso il nome degli sposi, la data e il luogo del matrimonio, in virtù di una particolare tecnica di processo che permette la realizzazione di un prodotto personalizzato, unico al mondo.