Canzoni italiane per il matrimonio da dedicare alla sposa

da , il

    Canzoni per il matrimonio? Ecco delle canzoni italiane da dedicare alla sposa, delle canzoni d’amore che si riferiscono alle nozze, alle unioni durature, all’amore. Canzoni famose cantate da Eros Ramazzotti, da Jovanotti o dai Modà. Ecco una selezione di belle canzoni da dedicare alla donna che sta per giungere all’altra per dire il fatidico sì.

    Di seguito le canzoni da ascoltare in streaming e il testo completo.

    Ti sposerò di Jovanotti

    Non mi stanco ancora

    a stare sotto il sole

    a prenderti la mano

    a dirti che ti amo

    passeranno gli anni

    cambierò colore

    ma io son sicuro che

    saremo ancora noi due

    come l’asino ed il bue

    come il bianco e il nero

    come una bicicletta che va

    sopra la collina

    in salita a faticar

    e poi giù come a planar tra mille girasoli

    tra tutti quei colori

    verso una piccola Abbazia

    dove ogni giorno che vivrò

    ti sposerò

    giorno dopo giorno, ora dopo ora

    siamo diventati forti come una verità

    ricominciamo

    andiamo lontano come sconosciuti

    soli in una grande città

    ciao piacere come stai

    di che segno sei

    come ti chiami, andiamo via

    lungo l’autostrada con lo zaino in autostop

    arrivare a Capo Nord tra tutti quei gabbiani

    e prenderti le mani

    noi due abbracciati in un igloo

    dove ogni inverno che vivrò

    ti scalderò

    che ogni giorno sia un giorno d’amore

    e ogni luna una luna di miele.

    La Cura di Franco Battiato

    Ti proteggerò dalle paure delle ipocondrie,

    dai turbamenti che da oggi incontrerai per la tua via.

    Dalle ingiustizie e dagli inganni del tuo tempo,

    dai fallimenti che per tua natura normalmente attirerai.

    Ti solleverò dai dolori e dai tuoi sbalzi d’umore,

    dalle ossessioni delle tue manie.

    Supererò le correnti gravitazionali,

    lo spazio e la luce

    per non farti invecchiare.

    E guarirai da tutte le malattie,

    perché sei un essere speciale,

    ed io, avrò cura di te.

    Vagavo per i campi del Tennessee

    (come vi ero arrivato, chissà).

    Non hai fiori bianchi per me?

    Più veloci di aquile i miei sogni

    attraversano il mare.

    Ti porterò soprattutto il silenzio e la pazienza.

    Percorreremo assieme le vie che portano all’essenza.

    I profumi d’amore inebrieranno i nostri corpi,

    la bonaccia d’agosto non calmerà i nostri sensi.

    Tesserò i tuoi capelli come trame di un canto.

    Conosco le leggi del mondo, e te ne farò dono.

    Supererò le correnti gravitazionali,

    lo spazio e la luce per non farti invecchiare.

    TI salverò da ogni malinconia,

    perché sei un essere speciale ed io avrò cura di te…

    io sì, che avrò cura di te.

    Favola dei Modà

    Ora vi racconto una storia che

    Farete fatica a credere

    Perché parla di una principessa

    E di un cavaliere che

    In sella al suo cavallo bianco

    Entrò nel bosco

    Alla ricerca di un sentimento

    Che tutti chiamavano amore

    Prese un sentiero che portava

    A una cascata dove l?aria

    Era pura come il cuore di quella

    Fanciulla che cantava

    E se ne stava coi conigli

    I pappagalli verdi e gialli

    Come i petali di quei fiori che

    Portava tra i capelli

    Na na na na na na na na na…

    Il cavaliere scese dal suo cavallo bianco

    E piano piano le si avvicinò

    La guardò per un secondo

    Poi le sorrise

    E poi pian piano iniziò a dirle

    Queste dolci parole:

    Vorrei essere il raggio di sole che

    Ogni giorno ti viene a svegliare per

    Farti respirare e farti vivere di me

    Vorrei essere la prima stella che

    Ogni sera vedi brillare perché

    Così i tuoi occhi sanno

    Che ti guardo

    E che sono sempre con te

    Vorrei essere lo specchio che ti parla

    E che a ogni tua domanda

    Ti risponda che al mondo

    Tu sei sempre la più bella

    Na na na na na na na na na…

    La principessa lo guardò

    Senza dire parole

    E si lasciò cadere tra le sue braccia

    Il cavaliere la portò con se

    Sul suo cavallo bianco

    E seguendo il vento

    Le cantava intanto

    Questa dolce canzone:

    (2 volte)

    Vorrei essere il raggio di sole che

    Ogni giorno ti viene a svegliare per

    Farti respirare e farti vivere di me

    Vorrei essere la prima stella che

    Ogni sera vedi brillare perché

    Così i tuoi occhi sanno

    Che ti guardo

    E che sono sempre con te

    Vorrei essere lo specchio che ti parla

    E che a ogni tua domanda

    Ti risponda che al mondo

    Tu sei sempre la più bella

    Na na na na na na na na na…

    Altri testi di Modà

    Come Un Pittore

    Tappeto Di Fragole

    Quello Che Non Ti Ho Detto (Scusami…)

    Mia

    Tutto Non è Niente

    Salvami

    Sono Già Solo

    Arriverà

    La Notte

    Volevo Dirti.

    Per me per sempre di Eros Ramazzotti

    Io vorrei che migliaia di farfalle

    colorassero l’aria intorno a me

    poi vorrei vederle tutte quante

    come un vestito posarsi su di te…

    Così… vorrei cosi

    così… sognarti così

    Quando la festa comincerà

    tu sarai regina

    tutta la gente si fermerà

    a guardarti stupita

    Per i miei occhi tu splenderai

    bella come il sole

    infiniti voli del cuore

    infinita felicità

    quando penso che tu sei per me… per sempre

    Poi come fa il vento con le rose

    vorrei spogliarti soffiando su di te…

    Così… vorrei così

    così… amarti così

    Quando la festa poi finirà

    torneremo a terra

    tutta la gente si ricorderà

    d’aver visto una stella

    Per i miei occhi tu splenderai

    bella come il sole

    infiniti voli del cuore

    infinita felicità

    quando penso che tu sei per me… per sempre

    per sempre… per sempre.