Cause divorzio e statistiche: 9 volte su 10 è colpa di Facebook

da , il

    Cause divorzio e statistiche: 9 volte su 10 è colpa di Facebook

    Per qualcuno si tratta di un semplice diversivo, uno stuzzicante passatempo per scacciare la monotonia, per qualcun’altro è un modo per mantenere i contatti con la propria rete sociale, per qualcun’altro ancora è uno strumento del demonio che induce in tentazione

    Stiamo parlando di Facebook e del suo ruolo di sfascia famiglie, un tempo evocato come potenziale, ma oggi divenuto sempre più reale se persino nel corso dell’assemblea dell’Associazione italiana degli avvocati per la famiglia e i minori, riunita a Palermo, è emerso che 9 cause di separazione o divorzio su 10 sono causate da Facebook.

    Per la mia esperienza, ormai il 99% delle separazioni e dei divorzi arriva perché il marito o la moglie, il compagno o la compagna, scoprono che il proprio partner chatta, ha una relazione virtuale, o ne scoprono una reale tramite internet - ha dichiarato all’agenzia di stampa Italpress l’avvocato Antonella Arcoleo – Ormai esiste un mondo virtuale che cammina parallelamente a quello reale. Con Facebook è tutto stampabile, spesso si presentano allo studio donne con malloppi alti così di chat e messaggi. E questo ovviamente - prosegue – fa prova in Tribunale‘.

    Ma se Facebook innesca la lite, in moltissimi casi la separazione non viene accettata soprattutto se ci sono figli di mezzo, dando vita ad un altro fenomeno fatto di pedinamenti, messaggi e telefonate continue, vale a dire lo stalking. ‘Molte volte chi dice di essere vittima di stalking è uno stalker a sua volta - avverte l’avvocato Arcoleo – io ricevo l’sms, ma ti rispondo. E innesco un botta e risposta in cui è difficile capire chi perseguita l’altra. Chi ha iniziato tra i due? Chi e’ la vittima?

    Solo sul carnefice esiste unanimità di pensiero, questo è Facebook, croce e delizia dei tempi moderni!

    Foto di SimonQ錫濛譙