Collezione 2014 abiti da sposa Le Spose di Gio [FOTO]

da , il

    La colezione 2014 di abiti da sposa Le Spose di Gio si caratterizza ancora una volta per l’estremo romanticismo e la capacità di far apparire la donna elegante e raffinata attingendo sia alla tradizione sia a tocchi di modernità. L’Atelier monzese che ogni anno attrae migliaia di spose da Milano e dintorni, ma anche da tutto il resto d’Italia, ha pensato per il 2014 ad una collezione che punta sui dettagli e sull’uso sapiente dei materiali, a fare tutto il resto ci penseranno personalità e fisicità della futura sposa: gli abiti si adatteranno a lei e non viceversa, con il risultato che ogni modello calzerà “come un guanto” e aiuta a creare l’atmosfera di una cerimonia perfetta.

    Stili e modelli

    Come abbiamo già detto la collezione 2014 Le Spose di Gio è all’insegna della semplicità, anzi, risponde alla tendenza del minimal chic: d’altra parte lo potremmo dire sempre di questo Atelier, che in quasi nessuna occasione abbiamo visto esagerare con ricami e decorazioni, per una sposa che deve essere sì moderna e accattivamente, ma anche sobria e romantica, come da vera tradizione. Per ottenere questi risultati, anche nel 2014, si punta sui dettagli che, non solo come nel proverbio, fanno la differenza: ecco allora che un semplice corpetto si trasforma in un chemisier con tanto di colletto e bottoncini, le cinture da semplici si trasformano in fusciacche sottili a trilplo se non quadruplo giro, i fiocchi sono in romantico tulle, spalle e decollete vengono valorizzati da giochi di vedo non vedo creati sempre con il tulle. Alcuni modelli, i più sbarazzini, sono corti, a tubino o asimmetrici, con code o inserti in pizzo che li rendono perfetti sia per una cerimonia religiosa unconventional sia per una cerimonia civile.

    Pizzo, seta, tulle, chiffon, raso: questi i tessuti usati più spesso per creare abiti che hanno sia forme semplicissime e scivolate, sia gonne ampie e vaporose in stile ballgown. La schiena è una parte importantissima dell’abito e deve attirare l’attenzione quasi quanto la parte anteriore perché la sposa camminerà lungo la navata e si mostrerà a 360°, ecco quindi che asssistiamo ad una grande attenzione nella cura dei dettagli: cuciture invisibili, chiusure in stile retrò con interminabili file di bottoncini ricoperti nel medesimo tessuto dell’abito, scollature a V che lasciano intravedere le scapole in modo casto ma sensuale.

    Il colore principale è il bianco, candido o avorio, ma non mancano anche dei modelli declinati in un rosa chiarissimo e pallido, adatto a chi vuole discostarsi leggermente dalla tradizione senza osare però con abiti da sposa colorati.