Come divorziare senza avvocati

da , il

    Come divorziare senza avvocati

    Vi ricordate il film La guerra dei Roses in cui la coppia di coniugi, egregiamente interpretati da Michael Douglas e Kathleen Turner, alle prese con il divorzio e una casa a cui nessuno dei due voleva rinunciare si facevano la guerra a colpi di vasi Ming?

    Ebbene quel film rappresenta la metafora della fine di molti matrimoni. C’è chi, però, ha trovato la soluzione in una formula matematica grazie alla quale sarà possibile divorziare senza avvocati, ma con una semplice calcolatrice alla mano.

    Gli inglesi l’hanno battezzata la ‘formula del divorzio perfetto‘. In cosa consiste? Presto detto. Si tratta di un’equazione che permette di calcolare la somma spettante a ciascun coniuge in caso di divorzio.

    Per ottenerla non dovrete far altro che calcolare la differenza di reddito fra voi e il vostro coniuge, individuare una cifra che va dall’1,5% al 2% di quella differenza, moltiplicarla per ogni anno di coabitazione fino a un massimo di 25 anni ed ecco che magicamente comparirà la somma a cui avrete diritto nella sciagurata ipotesi in cui ognuno dovesse andare per la sua strada. Le cose si complicano se ci sono dei figli, in quel caso il calcolo diventa più difficile.

    In questa maniera la Commissione giustizia inglese spera di liberare i tribunali dall’ingorgo in cui giacciono le controversie sulla suddivisione dei beni nelle cause di divorzio e per le quali non esiste nessun accordo tra i coniugi. Faccenda che si fa più urgente se consideriamo che il numero dei divorzi nel Regno Unito è aumentato dal 2009 a un tasso annuale del 4,9%.

    Ad ogni modo, la formula del divorzio perfetto non è una mera astrazione teorica, dal 2005 viene applicata in Canada dove si sono evitate parecchie guerre dei Roses, fatto salvo il ruolo dei giudici, che comunque continuano ad attenersi scrupolosamente a quanto prescrive legge.