Come organizzare un matrimonio ecofriendly

da , il

    Come organizzare un matrimonio ecofriendly

    Organizzare un matrimonio ecofriendly, senza rinunciare alla cura dei particolari è realizzabile. Chi l’ha detto che sposarsi secondo una filosofia ecologista significa ridurre il tutto ai minimi termini, sacrificando il giorno più bello? Potrete ideare un evento che sarà ricordato per essere stato utile, oltre che bello: un matrimonio ambientalista dall’inizio alla fine, semplice ma di grande effetto.

    Per il ricevimento opterete per luoghi poco lontani da quello della cerimonia, da raggiungere a piedi, lasciando l’auto in garage. L’alternativa può essere un wedding pic nic in ville, giardini – o sulla spiaggia – con una buona esposizione alla luce naturale, per godersi il panorama ed evitare il più possibile l’uso della luce artificiale. Anche il matrimonio in casa può essere un’ottima scelta eco-friendly, particolarmente se si possiede una terrazza, una veranda o addirittura un giardino.

    Prediligete un menu a base di cibo e vini ecologici, il massimo sarebbe ordinare pietanze a km zero, appagando il palato con i prodotti locali. Al posto delle tradizionali fedi nuziali pensate ad anelli in oro riciclato e diamanti no-conflict, cioè non estratti in zone di guerra. L’abito degli sposi può essere realizzato in fibra naturale come lino, cotone ecologico o seta organica.

    Esistono bomboniere equosolidali in terracotta, corda, pasta di mais; ma anche bonsai o altre piccole piante ornamentali. La soluzione più originale è però quella enogastronomica: prodotti di agricoltura biologica, gradevolmente confezionati. Le partecipazioni possono essere in carta di riso o carta di seta, contro la deforestazione. Potete ordinarle sui siti delle principali associazioni benefiche, come Unicef o Emergency, per contribuire a finanziare importanti progetti.

    Infine il viaggio di nozze: le mete a favore dell’ambiente, sono gli eco-resort o gli agriturismi immersi nel verde, costruiti nel pieno rispetto della cultura e dell’ambiente che li ospitano, con importanti iniziative quali programmi di rimboschimento o la salvaguardia di animali selvatici.