Confetti: perchè proprio cinque?

da , il

    Confetti: perchè proprio cinque?

    Non c’è matrimonio senza confetti. Classicamente bianchi ma anche variopinti, è tradizione che siano distribuiti direttamente dalla sposa durante la cerimonia. Tipicamente sono fatti da un involucro di zucchero che avvolge la mandorla ma ultimamente numerose pasticcerie si stanno specializzando nel confezionare confetti di ogni gusto: dal cioccolato e nocciole agli aromi più particolari come le creme di limone o di arancia, alla cannella o con i canditi, i confetti stanno diventando dei veri piccoli cioccolatini da assaporare con gusto. Ma perché nel sacchettino ce ne sono proprio cinque?

    Ovviamente si tratta principalmente di una tradizione che però si appoggia su una credenza popolare che vuole innanzitutto che il numero dei confetti sia dispari in quanto un numero pari arrecherebbe sfortuna agli sposi.

    Il cinque, però, ha anche un significato particolare in quanto è associato all’indissolubilità del matrimonio che si basa fondamentalmente su cinque caratteristiche: la salute, la ricchezza, la felicità, la lunga vita e la fertilità.

    L’ideale sarebbe disporli in una ciotola in argento consegnandoli direttamente nelle mani degli invitati con l’aiuto di un cucchiaio. In tal caso però non è detto che si riesca a rispettare il fatidico numero! Meglio allora disporli direttamente nei sacchettini accanto alle bomboniere, per essere sicuri di non saltare nessuna delle caratteristiche che auguriamo al nostro matrimonio.