Divorzio on line in Gran Bretagna per far risparmiare le coppie

da , il

    Divorzio on line in Gran Bretagna per far risparmiare le coppie

    Un disegno di legge per avviare le procedure di divorzio on line in Gran Bretagna. E’ la novità proposta da una commissione del ministero della Giustizia britannico con la quale il governo di David Cameron intende rispondere al crescente numero di separazioni e divorzi nel suo Paese.

    La possibilità di avviare le pratiche di divorzio on line, in Gran Bretagna, consentirà alle coppiescoppiate‘ di sciogliere il matrimonio e raggiungere autonomamente accordi per il mantenimento dei figli senza la necessità di coinvolgere avvocati o passare per l’aula di un tribunale.

    Un provvedimento che mira alla riorganizzazione del diritto di famiglia in Gran Bretagna, ma anche un modo per consentire alle coppie giunte al capolinea di risparmiare sulle spese legali e ai tribunali di snellire una mole di lavoro che diventa via via sempre più imponente.

    Si tratta, come l’hanno definito alcuni di una sorta di divorzio fai-da-te: negoziato, concluso e sottoscritto dai diretti interessati, ovvero da marito e moglie. Gli ex on dovranno apporre nemmeno firme dal momento che tutta la procedura, per essere ancora più veloce, si svolge on line.

    Coloro che si apprestano a divorziare potranno trovare tutte le informazioni generali per avviare le pratiche di divorzio on line in Gran Bretagna sul cosiddetto ‘divorce information hub‘, un network di informazioni sul divorzio, a cui i cittadini possono accedere gratuitamente attraverso il web. La legge prevede che i coniugi intenzionati a lasciarsi si rivolgano effettivamente a una corte solo nei casi in cui non siano in grado di risolvere autonomamente le dispute sulla gestione dei figli, sulla divisione dei beni e in generale sulle questioni che riguardano i soldi.