Fedi nuziali: galateo e tradizioni

da , il

    Fedi nuziali: galateo e tradizioni

    Nelle regole di galateo delle nozze una parte importante è riservata anche alle fedi nuziali. Regole e tradizioni che spesso vengono ignorate, ma che sono in realtà importanti e significative. Vediamo allora insieme come ci si deve comportare sull’argomento cercando di rispondere a qualche dubbio: chi acquista le fedi nuziali? E chi si occupa di custodirle?

    In merito all’acquisto delle fedi nuziali, il galateo delle nozze dice che spetterebbe allo sposo, ma in realtà è molto più frequente che gli anelli vengano regalati alla coppia dai familiari più stretti oppure dai testimoni. Ma un’alternativa molto comune è l’acquisto delle fedi da parte degli sposi stessi che decidono di farsi questo ultimo regalo da fidanzati prima delle nozze. Ma chi custodisce le fedi nuziali fino al giorno del matrimonio? Qui il galateo parla molto chiaro: è compito del primo testimone dello sposo, quindi, mi raccomando, scegliete una persona davvero fidata!

    Infine, come si portano all’altare le fedi? Le soluzioni sono molteplici e sempre più spesso tale compito è affidato ai bambini, damigelle o paggetti, che porteranno gli anelli all’altare su di un cuscino portafedi. Ma sappiate che anche qui il galateo prevederebbe che fosse ancora il testimone dello sposo a conservarle in un cofanetto per tutta la durata della cerimonia per poi consegnare le fedi nuziali al sacerdote al momento giusto. Un’altra possibilità è quella di disporre le fedi direttamente davanti agli sposi fin dall’inizio della cerimonia, magari su un romantico tappeto di petali di rosa.