Foto di matrimonio brutte: come non fotografare [FOTO]

da , il

    Avere delle brutte foto di matrimonio è uno degli incubi più ricorrenti di una sposa, ma non per tutte! Infatti ci sono sposini che scelgono appositamente di collezionare nel loro album di nozze immagini una più orribile dell’altra, sembrando mettere in pratica tutte le tecniche che non si devono utilizzare quando si fotografa. Dissolvenze incrociate, figure in bianco e nero, spose nelle pose più assurde, vediamo insieme quali sono le fotografie più brutte che nessun fotografo, che si definisce tale, oserebbe mai proporre a due futuri sposi!

    Brutti effetti fotografici

    effetti-speciali-nelle-foto-di-matrimonio

    Instagram, Photoshop, Gimp, viviamo ormai nell’era del fotoritocco, ma un conto è modificare per migliorare e un altro è ritoccare per creare immagini che definire trash è usare un eufemismo! Non ci crederete ma sono tantissimi gli sposi che, magari con l’intenzione di creare qualcosa di unico e originale, costringono i fotografi a immortalare le pose più assurde, oppure ad utilizzare gli effetti più strampalati. Potrai avere un assaggio di quello di cui sto parlando nella fotogallery associata a questo post: lama che fanno capolino tra i due sposini, lo sposo in versione divinità che, spospeso tra le nuvole, tiene tra le mani la miniatura della moglie, figure photoshoppate sulle colline o su laghetti in mezzo alla campagna, il gusto per l’orrido sembra non avere confini! Alcune sono talmente brutte che viene proprio da chiedersi se siano state richieste davvero dagli sposi oppure non siano frutto di uno scherzo di gattivo gusto degli amici!

    Foto trash

    sposa-con-cigni-e-collage

    Si sa, la volgarità è di questo mondo, ma si spera che la cerimonia del matrimonio ne sia in qualche modo immune. Non potremmo sbagliarci di più! Infatti si sprecano le immagini in cui gli sposi sono immortalati nelle pose e nelle azioni più trash che mente umana potrebbe concepire. Foto di gruppo in cui sia gli sposi che gli invitati imbracciano fucili con aria soddisfatta, spose ubriache, a cavallo, mentre sfogano le proprie ire contro oggetti di pubblica utilità o mentre si leccano le spalle in modo discinto (ebbene sì, c’è anche questa), sembra proprio non esserci limite al peggio. Il fotografo dovrebbe essere in grado di riprodurre su pellicola le emozioni e i momenti più belli di questo grande giorno, non mettere in ridicolo la sposa o lo sposo. Certo, se sono proprio gli sposi a chiederlo…