Frasi matrimonio: poeti famosi che parlano d’amore e nozze

Vi proponiamo le frasi più belle sul matrimonio, l'amore e le nozze dei poeti famosi, poesie e citazioni letterarie firmate da scrittori come Pablo Neruda, William Shakespeare, Kahlil Gibran e tantissimi altri, frasi poetiche famose perfette da usare per gli auguri di matrimonio, motti celebri e componimenti romantici per ogni esigenza.

da , il

    Frasi matrimonio: poeti famosi che parlano d’amore e nozze

    Ecco una raccolta di frasi sul matrimonio di poeti famosi che parlano dell’amore e delle nozze. Si tratta di citazioni letterarie pensate per il matrimonio, versi, passi estratti da romanzi che hanno colpito i cuori di centinaia di appassionati lettori e frasi famose di auguri per il matrimonio da scrivere in un biglietto, da William Shakespeare a Jaques Prevert, passando per Alda Merini e Rabindranath Tagore. Frasi di auguri poetiche sul matrimonio che si potranno dedicare agli sposi e che potranno anche servire per una dichiarazione d’amore unica tra lo sposo e la sposa.

    Frasi e poesie sul matrimonio di William Shakespeare

    Tra le poesie sul matrimonio da usare per gli auguri agli sposi, quelle di William Shakespeare sono sempre molto amate. Ecco alcuni dei suoi passi più famosi:

  • Quando, inviso alla fortuna e agli occhi degli uomini, in solitudine piango il mio stato reietto e ossessiono il cielo sordo con futili lamenti e considero me stesso e maledico il mio destino, volendo essere simile a chi è più ricco di speranze, simile a lui nel tratto, come lui con molti amici e bramo l’arte di questo e l’abilità di quello, per nulla soddisfatto di quanto mi è più caro; se quasi detestandomi in queste congetture mi accade di pensarti, ecco che il mio spirito, come allodola che s’alza al rompere del giorno dalla cupa terra, eleva canti alle porte del cielo; quel ricordo del tuo dolce amore tanto m’appaga ch’io non muto più l’avere mio con alcun regno.
  • “All’amata”

    Se leggi questi versi,

    dimentica la mano che li scrisse:

    t’amo a tal punto

    che non vorrei restar

    nei tuoi dolci pensieri,

    se il pensare a me

    ti facesse soffrire.

  • Le poesie sul matrimonio di Pablo Neruda

  • …e da allora sono perche’ tu sei, e da allora sei, sono e siamo, e per amore saro’, sarai, saremo.
  • Due amanti felici:

    Due amanti felici fanno un solo pane,

    una sola goccia di luna nell’erba,

    lascian camminando due ombre che s’unisco,

    lasciano un solo sole vuoto in un letto.

    Di tutte le verità scelsero il giorno:

    non s’uccisero con fili, ma con un aroma

    e non spezzarono la pace né le parole.

    E’ la felicità una torre trasparente.

    L’aria, il vino vanno coi due amanti,

    gli regala la notte i suoi petali felici,

    hanno diritto a tutti i garofani.

    Due amanti felici non hanno fine né morte,

    nascono e muoiono più volte vivendo,

    hanno l´eternità della natura.

  • Saprai che non t’amo e che t’amo:

    Saprai che non t’amo e che t’amo

    perché la vita è in due maniere,

    la parola è un’ala del silenzio,

    il fuoco ha una metà di freddo.

    Io t’amo per cominciare ad amarti,

    per ricominciare l’infinito,

    per non cessare d’amarti mai:

    per questo non t’amo ancora.

    T’amo e non t’amo come se avessi

    nelle mie mani le chiavi della gioia

    e un incerto destino sventurato.

    Il mio amore ha due vite per amarti.

    Per questo t’amo quando non t’amo

    e per questo t’amo quando t’amo.

  • Le frasi famose di Kahlil Gibran sul matrimonio

    Allora Almitra di nuovo parlò e disse: Che cos’è il Matrimonio, maestro?

    E lui rispose dicendo:

    Voi siete nati insieme e insieme starete per sempre.

    Sarete insieme quando le bianche ali della morte disperderanno i vostri giorni.

    E insieme nella silenziosa memoria di dio.

    Ma vi sia spazio nella vostra unione,

    E tra voi danzino i venti dei cieli.

    Amatevi l’un l’altro, ma non fatene una prigione d’amore:

    Piuttosto vi sia un moto di mare tra le sponde delle vostre anime.

    Riempitevi l’un l’altro le coppe, ma non bevete da un’unica coppa.

    Datevi sostentamento reciproco, ma non mangiate dello stesso pane.

    Cantate e danzate insieme e state allegri, ma ognuno di voi sia solo,

    Come sole sono le corde del liuto, benché vibrino di musica uguale.

    Donatevi il cuore, ma l’uno non sia di rifugio all’altro,

    Poiché solo la mano della vita può contenere i vostri cuori.

    E siate uniti, ma non troppo vicini;

    Le colonne del tempio si ergono distanti,

    E la quercia e il cipresso non crescono l’una all’ombra dell’altro.

    Frasi sul matrimonio d’autore: citazioni letterarie celebri per gli auguri

  • Tre fiammiferi accesi uno per uno nella notte Il primo per vederti tutto il viso Il secondo per vederti gli occhi L’ultimo per vedere la tua bocca E tutto il buio per ricordarmi queste cose Mentre ti stringo fra le braccia. Jacques Prevert – “Paris at night”
  • Sei la mia schiavitù sei la mia libertà sei la mia carne che brucia come la nuda carne delle notti d’estate sei la mia patria tu, coi riflessi verdi dei tuoi occhi tu, alta e vittoriosa sei la mia nostalgia di saperti inaccessibile nel momento stesso in cui ti afferro. Nazim Hikmet
  • Certo, me ne sarei andato già lontano, lontano fin dove s’apre il mondo, se non mi sovrastassero stelle prepotenti che hanno legato il mio destino al tuo, così che solo in te mi riconosco. Poesia, ambizione, speranza e desiderio, tutto urge verso te e il tuo essere, la mia vita solo alla tua si regge. Goethe

  • C’ è un posto nel mondo dove il cuore batte forte, e rimani senza fiato per quanta emozione provi; dove il tempo si ferma e non hai più l’età; quel posto è tra le tue braccia in cui non invecchia il cuore, mentre la mente non smette mai di sognare. Da lì fuggir non potrò poichè la fantasia d’incanto risente il nostro calore e non permetterò mai ch’io possa rinunciare a chi d’amor mi sa far volare. Alda Merini
  • Mi fermerò, senza dubbio stupito, se mai ci ritroveremo in una vita futura, nel cammino e alla luce d’un altro mondo lontano. Capirò che i tuoi occhi, simili alle stelle dell’alba, sono appartenuti a questo cielo notturno e dimenticato d’una vita passata. Sì, comprenderò che la magia del tuo viso, è pronta ancora al balenare appassionato del mio sguardo, in un incontro immemorabile e che al mio amore tu devi un mistero di cui non conosci più l’origine. Rabindranath Tagore
  • Ama il sogno e disprezza ogni amore da poco, ama il vento e che ciò ti avverta che solo i sogni possono esistere poichè è in sogno che vengo da te. Ezra Pound
  • Tu sei la nuvola della sera che vaga nel cielo dei miei sogni. Io ti dipingo e ti modello con i miei desideri d’amore. Tu sei mia, solo mia, l’abitatrice dei miei sogni infiniti! I tuoi piedi sono rosso-rosati per la vampa del mio desiderio, spigolatrice dei miei canti al tramonto! Le tue labbra sono dolci-amare del sapore del mio vino di dolore. Tu sei mia, solo mia, abitatrice dei miei sogni solitari! Ho oscurato i tuoi occhi con l’ombra della mia passione, frequentatrice della profondità del mio sguardo! T’ho presa e ti stringo, amore mio, nella rete della mia musica. Tu sei mia, solo mia, abitatrice dei miei sogni immortali! Rabindranath Tagore
  • Così per me tu reggi la vita e la morte racchiuse nella luce dei tuoi occhi, e sai darmi con il tuo sguardo morte e vita, e io sono felice, anche se la mia sorte vuole che la mia vita dipenda da te; se mi dai la morte, presa da te la morte mi sarà gradita. Luis Vaz De Camoes
  • Il mio cuore, uccello del deserto, ha trovato il suo cielo nei tuoi occhi. Essi sono la culla del mattino, essi sono il regno delle stelle. Lascia che io spazi in quel cielo, nella sua solitaria immensità. Lascia che io squarci le sue nuvole e stenda le ali al suo sole. Rabindranath Tagore
  • Costei per certo è la più bella cosa che ‘n tutto ‘l mondo mai vedesse il sole; lieta vaga gentil dolce vezosa, piena di rose, piena di viole, cortese saggia onesta e graziosa, benigna in vista in atto et in parole. Così spegne costei tutte le belle, come l’ lume del sole tutte le stelle. Angelo Poliziano
  • Eros ha scosso la mia mente come vento che giù dal monte batte sulle querce. Sei giunta, ti bramavo, hai dato ristoro alla mia anima bruciante di desiderio. Saffo

  • Oh, sospirami qualche parola di fuoco! E sorridimi come se dovessero bruciarmi! Stringiti a me come si stringe un’amante … Baciami, e nel tuo cuore seppelliscimi! Oh, amami davvero. John Keats
  • Fai ch’io per te sia l’estate quando saran fuggiti i giorni estivi! La tua musica quando il fanello tacerà e il pettirosso! A fiorire per te saprò sfuggire alla tomba riesaminando il mio splendore! E tu coglimi, anemone, tuo fiore per l’eterno! Emily Dickinson