Kim Kardashian: matrimonio finito dopo soli due mesi

da , il

    Kim Kardashian: matrimonio finito dopo soli due mesi

    Kim Kardashian col suo matrimonio da favola, celebrato poco più di due mesi fa, aveva riempito per intere settimane le pagine di cronaca rosa. Tutti i dettagli: dalla torta al vestito, dalla lista nozze alla luna di miele erano stati passati al setaccio e avevano fatto sognare migliaia di ragazze in età da marito (e non solo).

    Adesso, a 72 giorni dal lieto evento Kim Kardashian considererebbe il suo matrimonio finito e avrebbe già deciso di chiedere il divorzio dal cestista Kris Humphries.

    Ma cosa è successo? Dopo il matrimonio faraonico, avevamo lasciato la coppia innamorata e felice a godersi il viaggio di nozze a Capri, ma secondo le indiscrezioni trapelate nelle ultime ore, proprio lì sarebbero emerse inconciliabili differenze caratteriali che, ad appena 72 giorni dal mediatico sì, hanno spinto la coppia ad allontanarsi fino al punto di decidere di mettere un punto al magico idillio.

    Pare, inoltre, che tra i motivi della rottura ci sia il fatto che Kris Humphries avesse proposto alla sexy mogliettina di cercare casa nel Minnesota, una proposta che la Kardashian, regina del reality americano e attualmente sulla cresta dell’onda si è rifiutata categoricamente di accogliere. La showgirl si è così recata da Laura Wasser, una delle divorziste più famose d’America, già avvocato di Britney Spears, Angelina Jolie e Christina Aguilera, per chiedere il divorzio.

    C’è anche da dire che dopo un periodo così breve, Kim, avrebbe potuto chiedere l’annullamento del matrimonio, ma risoluta e determinata come abbiamo imparato a conoscerla, si è rivolta senza pensarci due volte al tribunale di Los Angeles per impedire che Kris possa richiederle un assegno di mantenimento.

    Per la Kardashian non si tratterebbe del primo divorzio, essendo già stata reduce di un fallimento sentimentale culminato con la separazione, nel 2004, da Damon Thomas.