Legge sul divorzio: i suoi primi 40 anni

da , il

    Legge sul divorzio: i suoi primi 40 anni

    In questi giorni ricorre un importante anniversario: la legge sul divorzio, quella che ha reso lecito per un marito o una moglie lasciare il proprio coniuge, compie 40 anni! Nonostante i tanti anni da cui è in vigore, però, ancora oggi i coniugi che desiderano chiudere la propria unione devono affrontare ancora tanti ostacoli burocratici che obbligano, tra l’altro ad aspettare ben 3 anni tra la separazione e il divorzio effettivo. In questa occasione, molti sono gli esperti che chiedono una revisione della legge, con un alleggerimento delle pratiche burocratiche e un miglioramento della clausola che obbliga il coniuge più forte a sostenere economicamente quello più debole.

    Numerosissime sono le coppie che in questi lunghi 40 anni si sono avvalse della legge sul divorzio: si parla infatti di quasi 800 mila coppie, con un raddoppiamento sia di separazioni che di divorzi negli ultimi tredici anni. Secondo i dati dell’Istat, infatti, sempre più sono le persone che convolano a seconde nozze, essendo state nel solo 2008 oltre 50.000 le coppie che hanno chiesto di separarsi.

    Da non sottovalutare, poi, i costi che le coppie che vogliono avvalersi della legge sul divorzio devono affrontare: la spesa calcolata si aggira infatti intorno ai 50 mila euro, distribuiti nei 5-10 anni che occorrono per ottenere la separazione legale.

    E come se questa attesa non bastasse, una volta ottenuta la separazione occorrono atri 3 anni per il divorzio, pensati negli anni ‘70 per scoraggiare le coppie ad avvalersi della legge. Decisamente troppi, soprattutto se paragonati alla tempistica europea: basti pensare che in Francia in sei mesi la pratica è archiviata.