Matrimoni gay: Obama dice sì

da , il

    Matrimoni gay: Obama dice sì

    Ai matrimoni gay Obama dice sì. Lo fa dopo averne parlato con le figlie Malia e Sasha, che hanno amici con genitori dello stesso sesso. Lo ha dichiarato lo stesso presidente Barack Obama nel corso di un’intervista rilasciata ieri all’emittente televisiva Abc.

    E’ interessante, c’è qualcosa di generazionale - ha detto il presidente – Malia e Sasha hanno amici i cui genitori sono coppie dello stesso sesso. Ci sono state occasioni in cui ci siamo seduti attorno a un tavolo con Michelle e abbiamo parlato con Malia e Sasha dei loro amici e dei loro genitori‘.

    A loro non verrebbe mai in mente che i genitori dei loro amici possano essere trattati in modo diverso – ha sottolineato Obama – non ha senso per loro e, sinceramente, questo è qualcosa che porta a un cambiamento di prospettiva‘.

    Nonostante ciò, Obama ha ricordato che lui e Michelle sono cristiani praticanti e a tal proposito ha sottolineato: ‘Se pensiamo alla nostra fede, questa non si basa solo sul sacrificio di Cristo per noi, ma anche sulla regola d’oro che dice di trattare gli altri come vorresti che trattassero te. Credo sia questo quello che abbiamo cercato di insegnare alle nostre figlie e che mi sprona come Presidente. E ritengo che più riuscirò a rispettare tale precetto meglio sarò come padre, come marito e, si spera, come Presidente‘.

    Obama, il primo presidente della storia americana ad assumere una tale posizione, ha comunque precisato che si tratta di un’opinione personale e che ritiene corretto che siano i singoli Stati a decidere in merito alla questione dei matrimoni gay.