Matrimonio: debiti e prestiti per molti italiani

da , il

    Matrimonio: debiti e prestiti per molti italiani

    La notizia è stata divulgata dalla Federconsumatori che ha effettuato uno studio dal quale è emerso che sono davvero tantissime le coppie italiane che per potersi sposare sono costrette a ricorrere a prestiti e finanziamenti per cifre anche abbastanza considerevoli. Si parla, infatti, anche di diciannovemila euro in media, da restituirsi poi in cinque anni, da utilizzarsi per le spese più varie, dalla casa all’arredamento, o anche alla cerimonia di nozze di per sè. Dunque, si parte già con un grosso debito da saldare.

    La maggioranza delle coppie ha dichiarato di essere ricorsa al prestito per via del mutuo della casa: sono sempre di più infatti le famiglie che decidono di comprare casa invece di andare in affitto ed è raro avere già a disposizione tutti i soldi per acquistarla. In questo caso, ovviamente, la cifra chiesta in prestito è nettamente maggiore della media.

    Ciò si traduce, anche, in un ritardo nella programmazione di un figlio, neanche a parlarne più di uno: con i budget così limitati tra mutuo (considerate le rate alte) e saldo del debito, la spesa di un figlio o più davvero è insostenibile per l’inizio.

    Se pensiamo, dunque, che già ci si sposa tendenzialmente tardi, che poi si aspetta per avere un figlio e che le spese sono troppe per poterne avere qualcuno in più, si comprende bene il perché moltissime famiglie restino con un figlio unico.

    Stando così le cose, quindi, è bene pensare per tempo che tipo di cerimonia s’intende organizzare: se si parte già con tante spese da affrontare, l’ultima cosa che serve alla coppia è chiedere un ulteriore prestito per un ricevimento di nozze sfarzoso. Se in futuro, dunque, ci aspetterebbero un mare di debiti da saldare, il nostro parere è di certo che è meglio optare per un matrimonio semplice e low cost.