Matrimonio di massa in India contro la prostituzione

da , il

    Matrimonio di massa in India contro la prostituzione

    In India alcuni giorni fa si è svolto un popolato matrimonio di massa per protestare contro la prostituzione. E’ avvenuto in un piccolo centro abitato a circa 250 km da Ahmedabad, in un villaggio di nome Vadia. Nonostante le piccole dimensione del paese, da sempre questo è conosciuto da indiani e non come il ‘villaggio delle prostitute’. La maggior parte della gente che vi si reca lo farebbe appositamente per appagare i suoi desideri sessuali. Le donne di Vadia hanno dunque deciso di ribbellarsi, aiutate da un’organizzazione non lucrativa locale.

    Le bambine, a partire dall’età di dodici anni, nel villaggio di Vadia, venivano costrette a vendersi, perchè questo veniva da sempre considerato il più grande business del villaggio, quasi una costrizione per tutte le giovani donne. E la storia non finiva lì perchè le figlie di queste prostitute poi non sarebbero state degne di essere sposate, quindi il circolo vizioso si alimentava sempre di più fino a non lasciare in paese una sola donna ‘degna’ di essere sposata.

    Proprio per questo si è deciso di porre fine a questa storia organizzando un matrimonio di massa, per dare a tutte le giovani generazioni di Vadia di vivere una vita normale senza il marchio imposto dalla prostituzione.

    L’iniziativa è stata possibile anche grazie all’intervento di una Ong che lavoro sul posto da diversi anni.