Matrimonio: donne più annoiate degli uomini

da , il

    Matrimonio: donne più annoiate degli uomini

    Il matrimonio è noioso? La risposta sembra essere affermativa, almeno secondo le donne. Sono infatti le spose a registrare il maggiore livello di noia rispetto ai mariti, secondo i risultati di uno studio condotto da Beverley Fehr dell’Università di Winnipeg in Canada su 88 coppie sposate. Insomma, le donne oltre che deluse dalla proposta di matrimonio del partner, secondo un altro sondaggio condotto da The Knot e Men’s Health, non sembrano soddisfatte nemmeno della vita coniugale.

    Le donne sono più soggette a sentire e subire la noia e la monotonia del matrimonio, mentre gli uomini pare siano più soddisfatti dopo il matrimonio: la noia, infatti, sembra colpirli soprattutto da fidanzati o conviventi, prima di pronunciare il fatidico sì. Dallo studio dell’Università canadese sono emersi ben 70 cause di noia, che ci farebbero stufare della relazione di coppia: monotonia, mancanza di comunicazione e dialogo, assenza o scarso romanticismo, perdita della passione, vivere all’ombra del proprio partner ed egoismo sono tra i più rilevanti.

    Ma perché l’uomo si sente meno annoiato da sposato rispetto a quando è fidanzato? Secondo i ricercatori il motivo è da trovare nel fatto che i maschi ritengono di poter rompere una relazione con più facilità quando non sono sposati. La noia sembra dunque più sopportabile e gestibile quando non si è convolati a nozze grazie alla convinzione, anche inconscia, di non essere “in trappola”? Sarà anche così, ma è come dire che in questi casi è più facile lasciarsi, mentre da sposati si sta insieme perché è più complicato separarsi e andare incontro a divorzi con tempi troppo lunghi e costi elevati.

    Comunque, se stiamo per convolare a nozze non pensiamoci, ma diamo comunque una rinfrescata ai 7 segreti per un matrimonio lungo e felice di cui abbiamo parlato tempo fa, che possono anche rappresentare un efficace antidoto alla noia. parola dei Marriage Masters – Maestri del Matrimonio che li hanno redatti.