Matrimonio gay: la Danimarca dice sì, anche in Chiesa

da , il

    Matrimonio gay: la Danimarca dice sì, anche in Chiesa

    Sulla questione dei matrimoni gay, la Danimarca dice sì, anche in Chiesa. Il nuovo governo appena insediatosi ha annunciato che proporrà al Parlamento la legge che consente il diritto al matrimonio anche per le coppie dello stesso sesso e, in più il ministro per l’ eguaglianza e gli affari ecclesiastici ha dichiarato di desiderare fortemente di vedere la prima coppia gay che esce dalla chiesa dopo la cerimonia nuziale.

    Rivoluzione in vista in fatto di matrimoni gay in Danimarca, che dice sì alle unioni tra persone dello stesso sesso anche in Chiesa. E pare che il neo eletto governo, oltre a dichiarare che proporrà al Parlamento di consentire le nozze tra omosessuali, provvedimento bocciato dal precedente governo, nel giugno 2010, sia favorevole anche ai matrimoni religiosi.

    La proposta di legge prevede infatti che le nozze egualitarie possano anche essere celebrate dalla chiesa luterana di Danimarca. Una notizia che trova conferma nella posizione di Manu Sareen, ministro per l’ eguaglianza e gli affari ecclesiastici, che ha dichiarato di desiderare fortemente di vedere la prima coppia omosessuale che esce dalla chiesa dopo la cerimonia.

    Ulteriore conferma dell’aria progressista in fatto di omosessualità che tira in Danimarca ce la offre un sondaggio realizzato nei mesi scorsi, dal quale è emerso che su dieci vescovi luterani sei sono a favore del matrimonio religioso tra persone dello stesso sesso. Probabilmente le prime nozze tra persone dello stesso sesso potranno essere celebrate nella primavera del 2012. E pensare che in Italia, come emerge da un recente sondaggio, gli omosessuali sono discriminati sul lavoro, tanto che il 27% si finge etero.