Matrimonio: gli sposi dicono sì a -30 gradi

da , il

    Oggigiorno, lo abbiamo ripetuto diverse volte, i matrimoni vengono celebrati nei posti più inpensabili (addirittura c’è chi ha celebrato le proprie nozze nelle catacombe) ed osservando le tradizioni più diverse (c’è chi si sposa ancora secondo il rito celtico).

    Avreste mai il coraggio di pronunciare il fatidico sì in costume a meno trenta gradi? C’è chi ha avuto il coraggio di farlo: i due temerari del gelo si chiamano Irina e Sergej e ovviamente sono russi. Sono entrambi membri del club Winters Swimmer’s di Krasnoyarsk in Siberia e per dimostrare la loro fedeltà al gruppo, hanno deciso di sposarsi seguendo il rito tradizionale, che prevede il bagno nelle acque ghiacciate.

    La bizzarra coppia ha detto sì in riva al fiume ghiacciato Yenisey ad una temperatura che ha sfiorato i meno trenta gradi.

    Nessun problema per gli innamorati, nonostante fossero in costume, non hanno patito le estreme condizioni climatiche ed ora stannno benissimo: questo dimostra che il sentimento dell’amore è veramente il più potente in grado di scaldare i corpi anche in condizioni così rigide.

    La cerimonia si è svolta nel mentre di questa insolita tradizione ed è poi proseguita con festeggiamenti e baci romantici nelle acque ghiacciate del fiume siberiano.

    Gli abiti per questo genere di matrimonio? Sostanzialmente inutili, tutti i presenti erano vestiti soltanto del proprio costume da bagno, fatta eccezione soltanto per la sposa che si è concessa un discreto velo bianco.

    Potremmo considerarle nozze convenienti, ma sinceramente chi di voi riuscirebbe a celebrare il proprio matrimonio in costume a meno trenta gradi immersi in un fiume siberiano?

    Probabilmente soltanto i neo coniugi Irina e Sergej, semplicemente perché sono russi.