Matrimonio in Italia: a sud ci si sposa e a nord ci si separa

da , il

    Matrimonio in Italia: a sud ci si sposa e a nord ci si separa

    Qualche giorno fa l’Istat ha reso noti i risultati dei nuovi calcoli sulla popolazione e le sue attività. In generale la crisi economica ha radicalmente cambiato le abitudini degli italiani, ma il paese in linea di massima non sta così male, solo che risalta agli occhi che è sempre più vecchio e c’è meno lavoro. Un dato interessante emerge anche per quanto riguarda il matrimonio, in Italia al sud ci si sposa e ci si separa di meno mentre al nord le unioni matrimoniali sono molto più ridotte e le separazioni sempre più frequenti.

    L’anno scorso il calo dei matrimoni è aumentato enormemente con circa 16 mila matrimoni in meno celebrati (230.859). In Italia comunque resta il matrimonio religioso quello più celebrato con il 62,5% sul totale soprattutto al Sud, ma aumenta quello civile.

    In Italia diminuiscono i matrimoni ma c’è un vero e proprio boom di separazioni e divorzi, nell’86,3% dei casi le coppie preferiscono sancire la fine del legame matrimoniale con una separazione consensuale.

    Le differenze tra nord e sud sono davvero rilevanti con il sud, dove ancora ci si sposa e si registrano ‘appena’ 186,3 separazioni ogni mille matrimoni, mentre al nord le separazioni salgono a 363,3 ogni mille matrimoni.

    Sarà a causa della crisi presa in maniera diversa? Sarà perché al sud le persone sono più credenti? Non si sa, ma per adesso il sistema tradizionale di famiglia del futuro si sta costruendo più al sud che al nord, dove di sicuro si sta inventando un altro modo di affrontare la vita ed il lavoro.