Matrimonio low cost: lo sceglie il 15% delle coppie

da , il

    Matrimonio low cost: lo sceglie il 15% delle coppie

    In tempi di crisi come quelli che stiamo vivendo sempre più coppie finiscono per fare un matrimonio low cost risparmiando su ogni voce di spesa. A segnalarcelo è l’Adoc, che rileva come puntando sul fai-da-te e su soluzioni economiche si può arrivare a spendere fino al 55% in meno rispetto ad un matrimonio tradizionale.

    Un matrimonio tradizionale, infatti, costa in media all’incirca 28mila euro. Ma inviando le partecipazioni via sms o a mano si può arrivare a risparmiare fino al 90%, realizzando le bomboniere a mano fino all’86%, sugli abiti si puo’ risparmiare fino al 77%, noleggiandoli o acquistando capi online o di passate collezioni.

    Fare il ricevimento di nozze in agriturismo o in una locanda a buon mercato anziché in una location esclusiva può abbattere i costi del matrimonio del 40% e oltre. Dall’indagine di Adoc condotta nella regione Umbria, risulta, poi che il 91% degli sposi si è detto disponibile a risparmiare o a rinunciare all’auto, l’81% cerca di limare la spesa del ricevimento, il 75% prova a ridurre il numero degli invitati, il 50% posticipa il viaggio di nozze o lo inserisce nella lista dei regali.

    Le uniche voci sulle quali è difficile cedere alla tentazione del risparmio sono l’abito da sposa e il servizio fotografico, solo il 15% degli sposi cerca di risparmiare sul vestito, il 25% quelli che cercano di risparmiare sulle foto.

    In crescita le offerte di pacchetti low cost tutto incluso per organizzare le nozze, con prezzi che oscillano dai 6 ai 10mila euro, in crescita anche le coppie che scelgono di pagare il matrimonio a rate. Attualmente il 15% delle coppie opta per un matrimonio low cost. Adoc ritiene, però, che la percentuale nei prossimi anni è destinata a salire mediamente del 3-5% l’anno.