Matrimonio nella villa Ca’ Vendri: nuova location a Verona

da , il

    Matrimonio nella villa Ca’ Vendri: nuova location a Verona

    Il progetto Sposami a Verona si arricchisce di un’altra location ricca di storia e fascino: da oggi è possibile celebrare il matrimonio civile nella villa Ca’ Vendri, che si trova nell’omonima località di Quinto di Valpantena, un bellissimo edificio del Cinquecento per nozze davvero romantiche e ricche di classe.

    Una delibera della Giunta di Palazzo Barbieri ha stabilito che anche nella cinquecentesca villa Ca’ Vendri si potranno celebrare i matrimoni con rito civile. Si aggiunge così una nuova location al progetto Sposami a Verona, che permette alle coppie di sposi alle prese con l’organizzazione del matrimonio di scegliere di convolare a nozze in luoghi ricchi di storia e dal fascino unico. Oltre che in municipio a Palazzo Barbieri, è possibile pronunciare il fatidico sì alla Casa di Giulietta, nella cappella dei Notai all’interno del Palazzo della Ragione e in altre sei antiche dimore: Villa Mattarana a San Michele Extra, Villa Wallner a Montorio, Villa Arrighi a Mizzole e, in città, Palazzo Verità-Poeta, Palazzo Castellani di Sermeti e Palazzo Camozzini.

    Gli sposi che decidono di sposarsi alla villa Ca’ Vendri devono tenere presente che ai costi delle nozze devono aggiungere una quota di 800 euro da versare al Comune, di cui 300 euro vanno a titolo di rimborso ai proprietari delle ville. Nel corso del 2010, il progetto Sposami a Verona ha fruttato circa 100.000 euro al Comune, soldi che sono stati reinvestiti per la promozione dell’iniziativa in Italia e all’estero.