Matrimonio: per gli americani è una pratica obsoleta

da , il

    Matrimonio: per gli americani è una pratica obsoleta

    Se pensate all’America come uno stato conservatore non vi sbagliate. Vero è, però, che ultimamente anche questa tendenza sembra star cambiando, soprattutto per quanto riguarda il concetto di famiglia e di matrimonio. Secondo un’indagine effettuata dalla rivista Time, infatti, in prima pagina questa settimana, ben il 44% degli americani convive con il proprio compagno o la propria compagna senza essere sposato, solo il 46% degli intervistati immagina un giorno di convolare a nozze con la sua dolce metà e ben il 40% delle persone pensa che il matrimonio sia una pratica sorpassata ed obsoleta.

    Se qualche tempo fa già si parlava di calo dei matrimoni negli USA, dando però la colpa alla crisi economica e agli alti costi che si devono affrontare quando si decide di sposarsi, oggi la questione torna alla ribalta con un’inchiesta della giornalista Belinda Luscombe che, pur arrivando agli stessi risultati, li spiega con motivazioni diverse.

    Il dato positivo, in questa vicenda, è che per lo meno la maggioranza degli intervistati che hanno affermato di desiderare il matrimonio, dice di volerlo fare per amore (ben l’89%), mentre il 51% delle coppie sposate o conviventi ha affermato che sente il proprio rapporto col partner molto più intimo e vero rispetto a quello dei loro genitori.

    Di certo, comunque, le motivazioni che possono spingere i giovani alle nozze sono molto cambiate rispetto a qualche decennio fa: di certo oggi non c’è bisogno di sposarsi né per avere più libertà personale, né per fare sesso o per avere bambini o per ambizioni professionali. Ormai, soprattutto in America, la convivenza è qualcosa di normale e ufficializzato, ben lontano dalla condizione scandalosa che rappresentava in passato.