Matrimonio preludio del divorzio per 7 coppie su 10

da , il

    Matrimonio preludio del divorzio per 7 coppie su 10

    Che l’istituto del matrimonio sia in piena crisi è cosa risaputa ormai, ma se proviamo a scoprire il perché, ci accorgiamo che tra le motivazioni c’è la considerazione che il matrimonio sia preludio del divorzio.

    Anelli nuziali, abito bianco, ricevimenti e regali di nozze, infatti, sono considerati anteprime di sanguinose battaglie legali, lacrime infinite e parcelle costosissime di avvocati per più di 7 coppie conviventi su 10. Il matrimonio, dunque, sarebbe preludio del divorzio per la maggior parte delle coppie che convivono, che non cambierebbero il loro status in cambio di un ‘pezzo di carta‘.

    E’ quanto emerge da un’indagine condotta da due ricercatori della Cornell University e dell’Università dell’Oklaoma e pubblicata su Family Relations. Tra le coppie di conviventi intervistate dai ricercatori più di due terzi ha ammesso di temere il matrimonio per le possibili conseguenze sociali, legali, emotive ed economiche di un possibile divorzio.

    Ci sono però delle differenze relative al ceto di appartenenza. Tra le coppie del ceto operaio il matrimonio viene concepito più o meno akla stregua di una ‘trappola‘, dalla quale è praticamente impossibile scappare e che in ultimo porta più svantaggi che vantaggi. Per le coppie della classe media, invece, sposarsi, seppur considerata una scelta piuttosto improbabile, viene vissuto come un rituale sociale e interpretato come un ‘passaggio naturale‘ dopo una convivenza.