Nozze carsiche 2011 a Monrupino: un’antica tradizione

da , il

    Nozze carsiche 2011 a Monrupino: un’antica tradizione

    Inizieranno giovedì 25 agosto le nozze carsiche 2011 a Monrupino, un piccolo paesino di confine vicino Trieste.. Una tradizione antica che risale all’Ottocento e che vedrà i due sposi protagonisti di una serie di riti, preceduti da una impegnativa organizzazione del matrimonio che coinvolge tutto il paese. La cerimonia si svolge ogni due anni e ormai attrae moltissimi turisti.

    Le nozze carsiche 2011 iniziano dunque giovedì con l’addio al nubilato e celibato degli sposi, durante il quale devono bere tutto d’un fiato un grande boccale di vino e danzare l’ultimo ballo da fidanzati. Il giorno dopo lo sposo si cimenta in una serenata di canzoni slovene sotto la finestra della sposa. La tradizione delle nozze carsiche prevede anche che cerchi di entrare in casa, per raggiungere la fidanzata ma che venga fermato dalla suocera.

    Il sabato la dote della sposa viene portata nella futura casa a bordo di un carretto, preceduto dal canto ben augurale di un gallo. La festa vera e propria è la domenica, con la celebrazione del matrimonio nella splendida location della chiesetta cinquecentesca della Rocca cittadina. Gli sposi e tutti gli abitanti sono vestiti non con i “soliti” abiti da cerimonia che siamo abituati a vedere, ma con i costumi tradizionali sloveni. Un’altra curiosità: prima del sì, gli sposi devono cercare di sottrarre all’altro il lembo del fazzoletto bianco che entrambi tenevano in mano. Al termine della cerimonia, si svolge l’ultimo rituale delle nozze carsiche: la “consegna” della sposa allo sposo. Quest’anno i giovani scelti per la cerimonia carsica sono Martina Sossi di 25 anni e Ales Gregori di 28.