Nozze reali, William e Kate chiedono opere di bene in cambio dei regali

da , il

    Nozze reali, William e Kate chiedono opere di bene in cambio dei regali

    Da settimane i media di tutto il mondo scrivono del matrimonio di William e Kate analizzando le loro scelte, ogni singola scelta: dalla data del matrimonio al luogo della celebrazione, dall’abito da sposa alla lista degli ospiti.

    Fino alla scelta di non volere regali per il proprio matrimonio, ma opere di beneficenza. Secondo il Daily Telegraph il principe William e la fidanzata Kate avrebbero chiesto agli invitati al loro matrimonio di non fare doni di nozze ma inviare donazioni ad organizzazioni filantropiche di loro scelta. ‘Allegato all’invito c’é un’indicazione su come contribuire a una charity prescelta dalla coppia‘, ha rivelato un assistente del principe al celebre quotidiano britannico.

    William ha creato nel 2009 una fondazione con il fratello Harry che mira ad aiutare i giovani a farsi strada nella società e a sostenere le donne e i militari. ‘Stanno valutando se aggiungere altre charity alla Fondazione dei Principi William e Harry‘, avrebbe detto la stessa fonte.

    Tra le candidate, la Tusk Trust, che protegge la fauna africana e Centrepoint, la fondazione di sua madre Diana a favore di senzatetto.

    Già in più di un’occasione i due fidanzati avevano ribadito la volontà di avere una cerimonia popolare, lontana dal rigido protocollo di corte, ma unicamente rispondente ai propri desideri.

    Per questa ragione il principe William desidererebbe riempire i banchi dell’Abbazia con bambini, volontari e senzatetto, in memoria di sua madre Diana. La coppia per coinvolgere la gente del popolo ha pensato addirittura di mettere in palio ben cento Golden Tickets, i biglietti d’oro che daranno l’opportunità ai vincitori non solo di partecipare alle nozze ma anche di scambiare un brindisi gli sposi durante il ricevimento.