Partecipazioni e inviti nozze: ecco qualche regola da seguire

da , il

    Partecipazioni e inviti nozze: ecco qualche regola da seguire

    Anche nell’organizzazione del matrimonio esistono delle regole che è necessario conoscere prima di entrare nel vivo dei preparativi. Si tratta di semplici accorgimenti che, una volta appresi, saranno di grande aiuto per le future spose alle prese con partecipazioni da spedire, musica da scegliere per chiesa e ricevimento e tradizioni da rispettare.

 Qui di seguito vi proponiamo proprio dei piccoli consigli e qualche piccola regola da seguire per le partecipazioni e gli inviti di nozze per essere perfettamente in linea con il bon ton.

    Innanzitutto le partecipazioni di nozze si spediscono a tutti coloro che si vuole siano presenti alla cerimonia in chiesa o in comune. Gli inviti, invece, sono da consegnare esclusivamente a chi parteciperà anche al per i partecipanti al banchetto o ricevimento di nozze.

    

La tradizione vuole – o vorrebbe – che le partecipazioni siano scritte a mano, con penna stilografica a inchiostro nero su carta bianca o color avorio. Oggi l’offerta è molto ampia e i futuri sposi si possono davvero sbizzarrire nella scelta di carte di ogni tipo, molto gettonata è quella di riso, e colori vivaci per partecipazioni e inviti fortemente personalizzati. Inoltre è ormai molto diffusa la tendenza ad acquistarle on line: le partecipazioni di nozze possono così arrivare a casa con un semplice click.

    

Ci sono poi alcune regole da tenere presente relativamente all’impostazione dell’annuncio: o sono i genitori degli sposi a annunciare il matrimonio oppure sono gli sposi stessi. La prima soluzione è quella più formale, potremmo dire da etichetta, e spesso è usata nel caso di sposi molto giovani. La seconda è quella più moderna e utilizzata.

    L’invio è bene che venga fatto uno o due mesi prima del giorno delle nozze – e comunque non più tardi di 6 settimane – in busta aperta con gli indirizzi scritti in bella calligrafia e rigorosamente a mano.

 Il galateo del matrimonio suggerisce anche di predisporre da subito, utilizzando la stessa carta e stampa degli inviti, anche dei bigliettini con i nomi dei due sposi da legare alla bomboniera e dei cartoncini di ringraziamento: dopo le nozze.

    Secondo le regole del bon ton infatti, gli sposi dovranno inviare a tutti coloro che li hanno omaggiati di un regalo, un biglietto di ringraziamento con una frase personalizzata.