Poesie per il matrimonio di Pablo Neruda

da , il

    Poesie per il matrimonio di Pablo Neruda

    Che poesie dedicare agli sposi per il giorno più importante della loro vita? Ecco delle bellissime e romantiche poesie d’amore di Pablo Neruda, uno dei poeti che ha scritto di più e meglio sull’amore, o per lo meno in questo momento storico le sue poesie piacciono davvero moltissimo. Ecco una selezione di poesie che si potranno dedicare agli sposi e che gli sposi potranno dedicarsi tra loro.

    Poesia tratta da ‘Cento sonetti d´amore’

    Due amanti felici fanno un solo pane,

    una sola goccia di luna nell´erba,

    lascian camminando due ombre che s´unisco,

    lasciano un solo sole vuoto in un letto.

    Di tutte le verità scelsero il giorno:

    non s´uccisero con fili, ma con un aroma

    e non spezzarono la pace né le parole.

    E´ la felicità una torre trasparente.

    L´aria, il vino vanno coi due amanti,

    gli regala la notte i suoi petali felici,

    hanno diritto a tutti i garofani.

    Due amanti felici non hanno fine né morte,

    nascono e muoiono più volte vivendo,

    hanno l´eternità della natura.

    Saprai che non t’amo e che t’amo

    Saprai che non t’amo e che t’amo

    perché la vita è in due maniere,

    la parola è un’ala del silenzio,

    il fuoco ha una metà di freddo.

    Io t’amo per cominciare ad amarti,

    per ricominciare l’infinito,

    per non cessare d’amarti mai:

    per questo non t’amo ancora.

    T’amo e non t’amo come se avessi

    nelle mie mani le chiavi della gioia

    e un incerto destino sventurato.

    Il mio amore ha due vite per amarti.

    Per questo t’amo quando non t’amo

    e per questo t’amo quando t’amo.

    Due amanti felici

    Due amanti felici fanno un solo pane,

    una sola goccia di luna nell’erba,

    lascian camminando due ombre che s’unisco,

    lasciano un solo sole vuoto in un letto.

    Di tutte le verità scelsero il giorno:

    non s’uccisero con fili, ma con un aroma

    e non spezzarono la pace né le parole.

    E’ la felicità una torre trasparente.

    L’aria, il vino vanno coi due amanti,

    gli regala la notte i suoi petali felici,

    hanno diritto a tutti i garofani.

    Due amanti felici non hanno fine né morte,

    nascono e muoiono più volte vivendo,

    hanno l’eternità della natura.

    Ormai sei mia

    Ormai sei mia. Riposa coi tuo sonno nel mio sonno.

    Amore, dolore, affanni, ora devono dormire.

    Gira la notte sulle sue ruote invisibili

    presso me sei pura come l’ambra addormentata.

    Nessuna più, amore, dormirà con i miei sogni.

    Andrai, andremo insieme per le acque del tempo.

    Nessuna viaggerà per l’ombra con me,

    solo tu, sempre viva, sempre sole, sempre luna.

    Ormai le tue mani aprirono i pugni delicati

    e lasciarono cadere dolci segni senza rotta,

    i tuoi occhi si chiusero come due ali grige,

    mentr’io seguo l’acqua che porti e che mi porta:

    la notte, il mondo, il vento dipanano il loro destino,

    e senza te ormai non sono che il tuo sogno solo.