Quanto costa annullare un matrimonio?

da , il

    Quanto costa annullare un matrimonio?

    «Non osi l’uomo separare ciò che Dio ha unito!»Sono queste le solenni parole che pronuncia il sacerdote allorché unisce in matrimonio un uomo e una donna.

    Questa formula, pertanto, sancisce l’indissolubilità del sacramento del matrimonio, che nessuno può annullare nei fatti, nemmeno il tribunale ecclesiastico della Sacra Rota, il quale si limita a dichiararlo mai celebrato qualora dovesse essere dimostrato che è venuto meno uno dei requisti essenziali della promessa nuziale.

    Una volta i motivi per cui poteva essere chiesto l’annullamento di un matrimonio erano davvero pochi: per impotentia coeundi o impotentia generandi, per esempio, dal momento che per la Chiesa il matrimonio è valido solo se finalizzato alla nascita dei figli. Oggi, però, una sentenza della Corte di Cassazione ha stabilito che l’annullamento del matrimonio può essere chiesto anche se si usa il preservativo. Ancora recentemente la Cassazione ha stabilito che è possibile ai partner richiedere l’annullamento del matrimonio per chi tradisce col pensiero.

    Ma quanto costa l’annullamento del matrimonio alla Sacra Rota? Il costo medio si aggira fra i quindici e i quarantacinquemila euro. I dati nazionali parlano di ottomila nullità di matrimonio richieste ogni anno, con una costo medio di trentamila euro. Una causa dura in media tre anni, bisogna rivolgersi ad un avvocato rotale per il quale la Cei ha stabilito un tariffario dai 1500 ai 2700 euro, più 450 euro per il tribunale, che servono a seguire tutta la procedura: I e II grado, che può consistere in una ratifica o un secondo esame.

    Ma che ne è stato della famosa formuletta finché morte non vi separi? Tranquilli, resta sempre valida, poiché nel caso in cui un matrimonio venga dichiarato nullo da uno dei diciannove Tribunali ecclesiastici, (uno per regione), della Chiesa italiana, abilitati alla trattazione delle cause matrimoniali, il matrimonio si intende mai avvenuto, cioè la morte non verrà mai a separarvi per la ragione che in vita la Chiesa non vi ha mai visti unire!