Questo matrimonio non s’ha da fare perché siete neri

da , il

    Questo matrimonio non s’ha da fare perché siete neri

    Provate ad immaginare come vi sentireste se arrivati in chiesa, nel giorno del vostro matrimonio, il prete si rifiutasse di sposarvi, mandandovi altrove e adducendo come motivazione il colore della vostra pelle.

    E’ quello che è successo a Charles e Te’ Andrea Wilson, che sarebbero dovuti convolare a nozze presso la Chiesa Battista di Crystal Spring, una cittadina nel Mississippi, se non che un novello Don Abbondio al secolo Stan Weatherford, pastore protestante ha invocato su di loro il dictat di manzoniana memoria ‘questo matrimonio non s’ha da fare‘…

    Perché? Perché entrambi i futuri sposi hanno la pelle nera e nel Sud degli Stati Uniti quella del razzismo resta una realtà ancora pesantissima. ‘Mi dispiace, siete neri - si sono sentiti dire Charles e Te’ Andrea dal pastore che avrebbe dovuto unirli in matrimonio – Qualcuno nella comunità ha osservato che in questa chiesa non sono mai state sposate persone di colore. Questa sarebbe la prima volta, e c’è chi si è opposto‘.

    Alla coppia, che si è macchiata della grave colpa di voler profanare con la propria unione, una chiesa riservata esclusivamente ai matrimoni tra bianchi non è rimasto altro da fare se non trasferirsi in un’altra cappella dove il pavido Don Abbondio del Mississippi li ha finalmente uniti in matrimonio.

    La notizia del mancato matrimonio per ragioni razziste inevitabilmente è finito su tutti i giornali e anche le televisioni gli hanno riservato molto spazio. Intervistato dai media, il pastore Watherford ha giustificato l’accaduto con queste parole: ‘Non volevo che si creasse una frattura all’interno della comunità. E ho fatto di tutto perchè il giorno del matrimonio fosse davvero speciale i due sposi‘, ma lo sposo gli ha fatto eco dicendo: ‘Capisco le ragioni del pastore Weatherford, ma secondo me avrebbe dovuto opporsi alle pretese di quella gente da biasimare, persone che si dicono cristiane ma che sono lontane dal cristianesimo‘.