Ricky Martin verso il matrimonio gay, ma non a Puerto Rico

da , il

    Ricky Martin verso il matrimonio gay, ma non a Puerto Rico

    Che Ricky Martin stesse accarezzando l’idea del matrimonio gay col suo compagno Carlos Gonzalez era noto già da diverso tempo, ma il fatto che a Puerto Rico la celebrazione dei matrimoni tra persone dello stesso sesso fosse proibita aveva rappresentato un ostacolo, almeno fino ad ora.

    Proprio per aggirare la legislazione anti-matrimonio gay a Puerto Rico, il bel cantante ha chiesto e ottenuto la cittadinanza spagnola per potersi sposare in Spagna, dove già da tempo il governo Zapatero ha concesso alle coppie gay di potersi unire in matrimonio.

    Solo che con l’attuale crisi del governo spagnolo il pensiero che potrebbe esserci un cambio di guardia che porti al potere il partito popolare spagnolo, cattolico, conservatore e fermamente oppositore dei matrimoni tra omosessuali ha scatenato una vera e propria corsa al matrimonio gay in Spagna.

    Il matrimonio vip di Ricky Martin con l’economista Carlos Gonzalez contribuirà a ingrossare la già nutrita fila di coppie omosessuali desiderose di coronare il loro sogno d’amore, ma per la star portoricana e il suo compagno rappresenterà un ulteriore importante tassello a completamento della famiglia che hanno già messo in piedi con l’arrivo dei gemellini Matteo e Valentino grazie a un utero in affitto.

    Nel 2010 il cantante portoricano trentanovenne, residente negli Stati Uniti, in un sol colpo aveva reso pubblica la sua omosessualità e l’arrivo dei piccoli. Secondo quanto riportato da alcune fonti web, Ricky Martin avrebbe potuto celebrare il suo matrimonio gay proprio negli Stati Uniti, ma ha scelto la Spagna come segno di riconoscimento al lavoro che Zapatero ha fatto nei confronti dei diritti dei gay.

    Quello di Ricky Martin non sarà comunque il primo matrimonio gay vip della storia. Il primo fu quello di Elton John con il compagno storico David Furnish, nel 2005.