Sindrome da separazione: influenza corpo e psiche

da , il

    Sindrome da separazione: influenza corpo e psiche

    Attacchi di panico, depressione, disturbi del sonno, dolori alla schiena e problemi gastro-intestinali sono alcuni dei sintomi della sindrome da separazione che colpisce chi viene lasciato dalla persona con la quale sognava di invecchiare…

    Secondo una ricerca, recentemente pubblicata su ‘Social Science & Medicine‘, la sindrome da separazione colpirebbe in maniera più grave le coppie giovani, perché hanno meno anticorpi a disposizione. La sindrome da separazione, infatti, interessa sia il corpo che la psiche.

    La sindrome da separazione è caratterizzata da sintomi fisici e psicologici e insorge piuttosto lentamente.

    Alcuni ricercatori della Michigan State University analizzando lo stato di salute di 1.282 partecipanti ad un’indagine volta a sondare il rapporto tra sindrome da separazione ed età anagrafica hanno constatato come chi aveva affrontato la separazione tra i 35 e i 41 anni aveva più problemi di salute di chi invece era rimasto sposato per più tempo.

    Nonostante il divorzio, oggi, rappresenti una pratica molto più diffusa fra le coppie giovani che fra quelle mature, proprio i giovani hanno maggior bisogno di sostegno sociale e familiare. Le più colpite dalla sindrome da separazione sono le donne che, una volta separate si sentirebbero defraudate dello status di donne sposate oltre che del sostegno economico e della ‘rete di sicurezza emotiva‘ fornita dal matrimonio.

    Secondo un altro studio condotto da alcuni scienziati dell’università di Yale, l’ansia che il corpo gestisce a seguito di una separazione è talmente forte da provocare un restringimento cerebrale nell’area della corteccia prefrontale, responsabile del controllo delle emozioni, della pressione sanguigna e del livello di zuccheri. ‘Un divorzio – spiega il professor David Pastrana, studioso del fenomeno – può influenzare la nostra salute fisica e mentale più di quanto pensiamo: solo riconoscendo ed elaborando adeguatamente i vissuti ad esso collegati è possibile contrastare efficacemente le sue gravi conseguenze‘.