Sondaggio italiani sul matrimonio gay: 43,9% favorevoli

da , il

    Sondaggio italiani sul matrimonio gay: 43,9% favorevoli

    Il 43,9% degli italiani è favorevole al matrimonio gay. Lo ha rivelato la prima indagine promossa da Istat e Dipartimento per le pari opportunità sulla popolazione omosessuale in Italia i cui risultati sono stati resi noti, ieri, in un incontro a Montecitorio in occasione della Giornata contro l’omofobia.

    Il 62,8% che si dice, invece, contrario al matrimonio gay, è comunque dell’avviso che si debbano riconoscere per legge, alle coppie omosessuali, gli stessi diritti di una coppia sposata eterosessuale. Solo il 20% però si dice favorevole all’adozione di un figlio da parte delle stesse coppie.

    Dalla stessa indagine emerge che sono un milione le persone, in Italia che si dichiarano omosessuali o bisessuali. La maggior parte di queste é di sesso maschile, é giovane e vive nel centro Italia. I dati, precisa l’Istat, ‘si riferiscono solo alla parte della popolazione che ha deciso di dichiararsi‘. Non sono quindi indicativi della effettiva consistenza della popolazione omosessuale. Si tratta ad ogni modo del primo dato ‘certificato‘ di questo tipo.

    Ammontano a due milioni, invece, le persone che dicono di aver sperimentato nella propria vita l’innamoramento o i rapporti sessuali o l’attrazione sessuale per persone del proprio sesso. Il rapporto – che non è ovviamente un censimento ma che ‘è molto di più di un semplice sondaggio, bensì una vera e propria rilevazione statistica‘, come ha precisato Enrico Giovannini, presidente dell’Istat – dimostra che sebbene in Italia continui a resistere una base che si può genericamente definire omofoba, pur con notevoli differenze di sesso, età e territorio, si registra un trend positivo nella direzione di una maggiore apertura.

    .