Sposarsi in tram a Torino come 100 anni fa [VIDEO]

da , il

    Sposarsi in tram a Torino, sulla vettura rosso-crema numero 116 del 1911, la più antica ancora in circolazione. Un sogno divenuto realtà per la coppia formata da Antonella Grosso, dipendente di uno studio notarile e Stefano Cerrato, avvocato, entrambi soci dell’Associazione Torinese Tram Storici.

    Il matrimonio in tram è una realtà consolidata a Milano, dove le coppie possono noleggiare un tram bianco, con musica e fiori, presso l’ATM (l’azienda di trasporti milanese) o anche tram storici come l’Arlecchino e il Settebello, dotati di romantico belvedere.

    Ma a Torino era la prima volta, dopo oltre un secolo, che una giovane sposa veniva accompagnata all’altare da un tram storico. La storica vettura partendo dal deposito di Sassi è andata a prendere la sposa e le sue testimoni intorno a mezzogiorno di domenica 10 giugno e le ha condotte alla Chiesa di San Tommaso nell’omonima via San Tommaso angolo via Pietro Micca. Dopo la cerimonia, gli sposi hanno attraversato il centro cittadino percorrendo la via Po’ per alcuni scatti a Piazza castello e nelle zone più belle della città.

    Stefano Cerrato, intervistato dalla Rai – che ha seguito il loro romantico tragitto sul tram - ha detto di essersi ispirato per quest’idea al libro ‘La carrozza di tutti‘ scritto da Edmondo De Amicis proprio relativo all’usanza ottocentesca degli sposi di essere trasportati dai tram a cavallo.

    Per chi volesse seguire l’esempio di Antonella e Stefano, organizzare un matrimonio in tram non è affatto complicato trattandosi di un servizio messo a disposizione dal Comune di Torino e dalla GTT, Associazione Torinese Tram Storici.