Sposarsi o non sposarsi: come capire quando e se è arrivato il momento

da , il

    Sposarsi o non sposarsi: come capire quando e se è arrivato il momento

    Siete in coppia ormai da diversi anni, ognuno vive ancora a casa propria, e nessuno si decide a fare il grande passo del matrimonio. Una situazione sempre più diffusa, in tempi in cui le donne sono diventate indipendenti e gli uomini tendono a rimanere a casa con la mamma. Arriva un punto, però, in cui interrogarsi sul futuro della relazione diventa indispensabile, e si giunge alla conclusione che o ci si lascia o ci si sposa. Come fare, allora, per risolvere questo dilemma? Ecco, dunque, alcuni dei campanelli d’allarme che dovrebbero far capire ad una coppia se è arrivato il momento di dare una svolta alla propria vita o se è meglio abbandonare il tutto.

    1) Prima di tutto, l’idea di cambiare casa, con tutto ciò che comporta (ricerche, appuntamenti con l’immobiliarista, visite agli appartamenti) vi angoscia e disturba i vostri sogni? Ebbene, considerate che questo è solo il primo passo di una lunga vita di decisioni da prendere, discussioni, momenti di tensione da vivere insieme e se non siete pronti a questo, non sopravviverete mai. Se, invece, nei vostri sogni vedete la vostra nuova casa o il vostro bell’appartamento, bambini urlanti e nonostante questa visione siete disposti a sacrificare i vostri weekend, il dopo-lavoro, le mattinate, allora continuate così, perchè è il momento giusto: cogliete la palla al balzo e non lasciatevela scappare.

    2) Se state insieme da diverso tempo e tutti vi chiedono, ma quando vi sposate, sappiate che non deve essere soltanto questo il motivo per cui decidete di fare il grande passo. Nella maggior parte dei casi, un matrimonio basato su queste basi non resisterà mai. Anche se rimarrete insieme, nessuno dei due sarà mai felice. Se invece ritenete che sia giunto il momento di fare lo step successivo, dopo anni di fidanzamento in cui, per un motivo o per un altro, non è stato possibile fare il grande passo, approfittatene, senza troppe cerimonie e festeggiamenti.

    3) Il tempo passa, e voi vedete uno a uno tutti i vostri amici che si sposano. Sappiate che questa non è una buona ragione per affrettare i tempi! Pensate piuttosto a creare una relazione seria, duratura e definitiva, il che non è una cosa semplice, già se si trova la persona giusta. Figuriamoci se vi accontentate di chi vi sembra vagamente adatto, solo per non rimanere da soli nella compagnia! Fate le vostre scelte in maniera obbiettiva e prendetevi tutto il tempo per trovare la persona con cui vorrete trascorrere il resto della vostra vita.

    4) I vostri genitori insistono perché vi sistemiate. Il matrimonio non è un fatto pubblico. Siete voi e soo voi che dovete decidere chi è la persona giusta e quando sposarvi. Se non altro perchè sarete soltanto voi a trascorrere tutta la vita con lei: amici e parenti non sono parte in causa nella scelta!

    5) Il caso opposto, ovvero è il partner a fare pressione perché vi sposiate. Fermi tutti, non fatelo. Se non siete convinti ora resterete sempre con il dubbio di aver fatto la scelta sbagliata. Se il vostro partner vi ama, saprà aspettare il momento giusto e se non capirà, si vede che non era destino!

    6) Avete detto il fatidico sì solo perché il vostro fidanzato vi ha fatto la proposta, cioè vi ha presi alla sprovvista, eravate emozionati e lusingati e non avevate nessuna intenzione di deludere le sue aspetattive. Meglio non trovarsi mai in questa situazione, piuttosto preparatevi per tempo alla probabilità che prima o poi arrivi la fatidica domanda e fatevi trovare pronti a rispondere ciò che realmente volete. La fretta, si sa, è una cattiva consigliera. Meglio prendere del tempo e capire se è veramente ciò che si desidera, piuttosto che dare una risposta affrettata da cui non è possibile poi tornare indietro.