Tradimento virtuale, divorzio reale

da , il

    Tradimento virtuale, divorzio reale

    Che il tradimento causasse la fine del 40% dei matrimonio lo sapevamo già, ma che anche quello virtuale portasse lo stesso effetto lo abbiamo scoperto oggi. La storia arriva dalla gran Bretagna, dove Amy Taylor, sposa di 28 anni, ha chiesto il divorzio dal marito di 40 anni, David Pollard, perché ha scoperto che il suo personaggio virtuale di Second Life si divertiva con molte ragazze, sempre virtuali.

    Infedeltà coniugale: perdonare o separarsi? E’ una domanda che si fanno in tanti ormai, visto il boom di separazioni e divorzi che si registra anche nel nostro Paese. Ma Amy non deve averci pensato molto e, anche se il tradimento del marito era a tutti gli effetti virtuale, ha chiesto la separazione.

    La donna aveva qualche sospetto sulla condotta del marito, ma non nella realtà bensì nella rete. Pensate che aveva addirittura ingaggiato un investigatore privato virtuale, con il compito di pedinare l’avatar del marito. Il risultato? Ecco servite a Amy le prove di molteplici tradimenti. E pensare che la coppia è, o meglio era, composta da due fan sfegatati di internet e dei mondi virtuali in particolare, tanto che Amy e David si erano conosciuti online e avevano celebrato sia le nozze reali che il matrimonio online.