Tradizioni del matrimonio rumeno: rapire la sposa [FOTO]

da , il

    Di tradizioni di matrimonio bizzarre è pieno il mondo, ma tra tutte, le tradizioni del matrimonio rumeno sembrano essere le più eccentriche, a partire dal cosiddetto ‘bride-napping‘ vale a dire il rapimento della sposa.

    Secondo la tradizione, la sposa viene rapita dai suoi amici alticci nel bel mezzo del ricevimento e portata in un luogo sicuro, dove i rapitori negoziano il rilascio con lo sposo. Le richieste vanno da un carrello pieno zeppo di alcolici alla dichiarazione pubblica d’amore da parte dello sposo nei confronti della sua bella mogliettina.

    Come mostrano queste foto però, ultimamente questa tradizione ha subito per così dire degli adattamenti in chiave moderna, in molti casi anche di dubbio gusto… Sono sempre più numerosi, ad esempio, i rapitori che si travestono da talebani, muniti di kalashnikov e pistole giocattolo, il luogo sicuro dove avviare la trattativa per quasi tutti diventa l’arco di trionfo di Bucarest, dove le spose raggianti si fanno immortalare mentre imbracciano le armi dei rapitori.

    Sebbene in certe condizioni vedere alcune di queste scene potrebbe generare panico tra i passanti, le autorità rumene si mostrano abbastanza tolleranti nei confronti di certi atti, poiché li riconducono alla tradizione.

    Altre tradizioni del matrimonio rumeno sono quelle che prevedono che il fidanzato si rechi qualche ora prima che venga celebrato il rito in casa della sua futura sposa per ‘comprarla‘ simbolicamente con piccole somme di denaro offerte ai parenti maschi della sua futura moglie. Si tratta di una tradizione antichissima.

    La sposa deve creare con le proprie mani un bene da regalare allo sposo.

    I matrimoni vengono celebrati unicamente di sabato e gli sposi arrivano in chiesa insieme.

    Gli anelli vengono scambiati tre volte tra i due futuri sposi prima di indossarli, una volta indossati, gli sposi girano sempre per tre volte intorno all’altare. Si tratta di un gesto con valore mistico.

    Secondo la tradizione gli sposi vengono legati con un nastro come simbolo della loro unione. Le mani dei futuri marito e moglie sono incrociate.

    In chiesa i parenti e gli amici rimangono in piedi per tutta la durata della cerimonia, per rispettare la solennità del momento.