Un matrimonio… per beneficenza

da , il

    Un matrimonio… per beneficenza

    Come trasformare un banchetto di nozze in un evento di beneficenza. L’idea è originale e di certo tramuta un evento consumistico in una buona azione. Questo è quanto accaduto a New York, la grande mela, dove i sogni diventano realtà. Ecco i fatti: una coppia ha deciso di rimandare le nozze dopo la prenotazione. E per non sprecare il cibo, il tempo perso per l’organizzazione dell’evento e i soldi investiti, la sposa ha deciso di trasformare il suo matrimonio in un ricevimento per la raccolta di fondi. Insomma da un gesto d’amore ad un altro, il passo è breve.

    Il tutto si è svolto a Brooklyn, il ristorante si chiama Dressler, nel mese di settembre. Robin Rogers e il suo fidanzato George Overholser, la coppia che ha deciso di rimandare il matrimonio, aveva anticipato già 3.500 dollari per il ricevimento. Purtroppo però si è presentato un problema personale e così hanno deciso di annullare le celebrazioni e la coppia si è sciolta. Robin con il cuore a pezzi e un fidanzamento fallito ha però deciso di trasformare il giorno più bello della sua vita in un grande evento. Ha fatto ristampare gli inviti e li ha distributi a persone attive e sensibili. Il costo della partecipare è di 100 dollari, in modo tale da poter coprire le spese e dare il resto in beneficenza. La manifestazione in questo modo è riuscita a raccogliere 10 mila dollari che sono stati donati alla mensa dei poveri di Greenpoint. Il reverendo della chiesa ha dichiarato di essere molto grato per il denaro raccolto, come la mensa che era “Running on Empty” fino alla raccolta di fondi.