Viaggio di nozze rovinato? Avete diritto al rimborso

da , il

    Viaggio di nozze rovinato? Avete diritto al rimborso

    Se il viaggio di nozze viene rovinato da una serie di disservizi gli sposi hanno diritto ad un rimborso. Lo ha stabilito la Corte di Cassazione con la sentenza numero 7256/12 che ha convalidato il risarcimento ad una coppia romana, che nel luglio 2003, ha visto il proprio viaggio di nozze rovinato da un tour operator inefficiente.

    La coppia, infatti, aveva organizzato il viaggio di nozze nella Polinesia francese con tappa di rientro a Los Angeles. Ebbene anziché soggiornare sull’atollo dei sogni, i due malcapitati sono finiti su un ‘isolotto sperduto‘.

    Il costo delle camere, inoltre, non era stato calcolato per unità abitativa, ma per persona. La cassazione ne ha dedotto l’assoluta risarcibilità. In più trattandosi di viaggio di nozze rovinato e non di una semplice vacanza rovinata il risarcimento cui ha diritto la coppia include anche i danni morali vista l’irripetibilità dell’esperienza.

    Negli altri casi, per ottenere il risarcimento da vacanza rovinata la legge prevede che venga superata la cosiddetta ‘soglia minima di lesione‘ e non c’è alcun dubbio che nel caso di viaggio di nozze rovinato da una serie di disservizi, tale soglia debba ritenersi certamente superata.

    Inoltre qualora il viaggio di nozze in questione fosse un viaggio ‘tutto compreso‘, laddove venissero smarriti i bagagli, i soggetti danneggiati possono agire sia verso il tour operator responsabile dell’organizzazione complessiva del viaggio di nozze, che verso la compagnia aerea (ovvero altro soggetto addetto al trasporto) per lo smarrimento effettivo dei bagagli e la vacanza rovinata.